Barcellona, rischio eliminazione a tavolino dalla Coppa del Re: è giallo

Barcellona, rischio eliminazione a tavolino dalla Coppa del Re: è giallo

Il giovane Chumi del Barça B avrebbe dovuto scontare un turno di stop, ma è stato mandato in campo contro il Levante

di Redazione ITASportPress

Un caso clamoroso sta per scuotere il calcio spagnolo. Il Barcellona rischia infatti la clamorosa eliminazione dalla Coppa del Re per aver schierato un giocatore squalificato nella partita di andata degli ottavi di finale contro il Levante.

Il caso è stato sollevato dal Mundo Deportivo.

Si tratta del giovane Chumi, canterano in forza al Barcellona B, che il tecnico Ernesto Valverde ha deciso di convocare per la gara poi persa 2-1: il ritorno è in programma stasera.

Il tecnico basco, evidentemente ignaro della squalifica pendente sul capo del ragazzo, ha aggregato Chumi concedendogli nel finale la gioia del debutto in prima squadra che però può costare ai catalani l’addio anticipato al sogno del Triplete.

Il club però si difende appellandosi alla Circolare numero 28: secondo il Barcellona Chumi poteva giocare in Coppa del Re perché la squalifica era dovuta ad una somma di ammonizioni rimediata il 6 gennaio ccontro il Castellon e doveva quindi essere scontata nel campionato della squadra B, la Segunda Division B. Solo in caso di espulsione per gioco violento il turno di stop sarebbe stato riferito anche ad altra competizione.

Tutto ciò andrebbe però in contraddizione l’articolo 56.3 del codice disciplinare che recita: “Fin quando non è stata rispettata la sanzione con la propria squadra, non può partecipare a match con le squadre superiori. Il giocatore squalificato non potrà prendere parte a nessuna di queste partite con squadre o club, fino a ché non trascorre, nella categoria in cui è stato squalificato, il numero di giorni della sanzione”.

Si completerebbe così un turno già caratterizzato dalla sorprendente eliminazione dell’Atletico Madrid ad opera del Girona e a questo punto il Real Madrid si troverebbe la strada spianata per la conquista del titolo.

A proposito di Real, il caso ricorda da vicino quanto accaduto ai Blancos nell’autunno 205, quando l’allora tecnico Rafa Benitez mandò in campo il giovane Denis Cheryshev contro il Cadiz, subendo la sconfitta a tavolino per 3-0 e la conseguente eliminazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy