Crotone, nuovo ricorso contro la penalizzazione del Chievo

Crotone, nuovo ricorso contro la penalizzazione del Chievo

Prosegue il braccio di ferro legale tra i due club

di Redazione ITASportPress

La battaglia legale tra Crotone e Chievo non è ancora finita. Anche se è ormai lontana l’estate dei ricorsi e del processo al club gialloblù per il caso delle plusvalenze fittizie, chiuso con una penalizzazione di tre punti per i veronesi che ha scontentato il Crotone, che chiedeva la riammissione in A al posto dei veneti, entrambe le società hanno presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni.

Lo scorso 30 novembre il Chievo aveva chiesto la riforma della decisione impugnata e la dichiarazione di nullità del deferimento per vizio insanabile dello stesso; in subordine, il proscioglimento da ogni addebito, ovvero, in ulteriore subordine, l’applicazione della sola sanzione pecuniaria nei minimi che saranno ritenuti congrui dal Collegio.

Il Crotone, come comunica lo stesso Collegio, ha risposto presentando “un ricorso presentato dal Crotone contro la decisione della Corte Federale d’Appello – Sezioni Unite – della Federcalcio, di cui al C.U. n. 043/CFA del 5 novembre 2018. La decisione, nel dichiarare inammissibile l’intervento dell’odierna ricorrente contro l’incongruità delle sanzioni inflitte al Chievo Verona all’esito del giudizio di primo grado (di cui al C.U. n. 16/TFN del 17 settembre 2018), a seguito del deferimento del procuratore federale, ha confermato, a carico dello stesso Chievo, la sanzione disposta dal giudice di prime cure, ovvero un’ammenda pari a 200.000,00 euro e la penalizzazione di tre punti in classifica, da scontare nella stagione sportiva in corso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy