Deschamps: “L’Italia? Deve investire sui giovani. E per la Juventus può essere l’anno buono in Champions…”

Deschamps: “L’Italia? Deve investire sui giovani. E per la Juventus può essere l’anno buono in Champions…”

Il ct della Francia ha parlato dopo essere stato premiato come miglior allenatore ai Globe Soccer Awards

di Redazione ITASportPress

La vittoria dei Mondiali ottenuta la scorsa estate, dopo la delusione di Euro 2016,  gli ha permesso di vincere il premio come miglior allenatore ai Globe Soccer Awards. Stiamo parlando ovviamente del Commissario Tecnico della Francia Didier Deschamps, che, al termine della premiazione, ha così parlato ai microfoni di Sky: “Vincere fa sempre piacere, ma voglio ringraziare tutti i miei giocatori: senza di loro non sono nessuno. La vittoria dei Mondiali è stata importante soprattutto per le nuove generazioni, che non hanno potuto vivere Francia ’98. Vincere da allenatore è stato diverso dal vincere da calciatore, ma è stata un’emozione indescrivibile. Adesso però dobbiamo pensare ai prossimi Europei”.

SULL’ITALIA – Deschamps ha poi analizzato la situazione della nostra nazionale: “Cosa serve all’Italia per tornare grande? Servono tante cose, lavorando innanzitutto sui giovani, che sono il futuro. Hanno bisogno di trovare più spazio in campionato. In Italia molti ragazzi vanno a giocare nelle categorie inferiori, mentre in Francia a 19 anni giocano già nel massimo campionato. La Coppa del Mondo ha bisogno della nazionale azzurra”.

LA JUVENTUS – Infine, il ct della Francia si è espresso sulla squadra bianconera, di cui è stato ex calciatore ed ex allenatore: “Alla Juventus tornai da allenatore per ridare alla società qualcosa dopo che lei mi aveva dato moltissimo da giocatore. Adesso è una delle maggiori candidate alla vittoria della Champions League, può essere l’anno giusto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy