Dieta e alimentazione, il segreto dei calciatori

Dieta e alimentazione, il segreto dei calciatori

Nel corso della loro carriera, molti giocatori hanno deciso di seguire diete specifiche per migliorare le prestazioni in campo

Commenta per primo!

Nel mondo dello sport e nella carriera di un atleta ha una notevole importanza l’alimentazione. Per migliorare le proprie prestazioni in campo, molti calciatori hanno deciso di seguire delle diete specifiche, eliminando dalle loro abitudini anche le bevande alcoliche. Da Messi ad Aguero, fino ad arrivare a Piqué, giocatori di assoluto spessore internazionale, hanno cambiato il loro regime alimentare. Ecco alcuni esempi riportati da Fox Sports.

Lionel Messi, fuoriclasse del Barcellona, al termine del Mondiale del 2014 in Brasile, ha deciso di farsi assistere dal nutrizionista italiano Giuliano Poser. Anche Sergio Aguero, attaccante del Manchester City su consiglio della ‘Pulce‘, segue la dieta di Poser dove sono fondamentali acqua, un buon olio d’oliva, cereali integrali, frutta e verdura biologica.

Gerard Piqué, difensore dei blagrana e della Nazionale spagnola, in un’intervista alla rivista GQ, ha rivelato che l’alimentazione è una delle abitudini che ha cambiato durante la sua carriera. Quando vestiva la maglia dello United, cenava con sacchetto di patatine fritte o un barattolo di Nutella. Adesso, ha eliminato dolci e bevande alcoliche.

Nelle stagioni al Villarreal, Denis Suarez ha cambiato radicalmente la sua alimentazione. Il menù previsto a pranzo è composto da  insalata di quinoa, lenticchie e mais, e il pesce come secondo piatto. Per la sera, purè di verdure e pollo.

Marcos Llorente, centrocampista dell’Alaves, segue una dieta che consiste nel mangiare proprio come facevano nel Paleolitico, ossia solo prodotti biologici, pesce, carne, pollo e riso, alcune verdure e latte non pastorizzato. Niente conservanti, zuccheri, grassi.

Petah Tikva, difensore del Maccabi, ha dichiarato più volte di sentirsi un calciatore più forte e con più energie da quando è diventato vegano. Cinque pasti al giorno previsti con frutta, verdura, pasta integrale, tofu, noci, riso e molti semi.

Nel 2006, quando Antonio Cassano fu acquistato dal Real Madrid, il club spagnolo impose una dieta ferrea all’ex giocatore della Roma. Nei suoi cinque pasti iniziò a mangiare frutta, verdura, pasta, pesce e pollo alla griglia, tutto ma con moderazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy