Empoli, l’ex Andreazzoli senza rancore: “Ringrazio società, tifosi e giocatori”

Empoli, l’ex Andreazzoli senza rancore: “Ringrazio società, tifosi e giocatori”

Il tecnico toscano è stato premiato con la Panchina d’Argento per lo scorso campionato di Serie B

di Redazione ITASportPress

Ricevere un premio e venire esonerati non è un fatto inedito nel calcio italiano. Era l’ormai lontano 1999 quando Gigi Simoni ricevette la notizia dell’esonero dall’Inter proprio mentre a Coverciano si apprestava a ritirare la Panchina d’Oro vinta per la stagione precedente, conclusa con il successo in Coppa Uefa con i nerazzurri e il secondo posto in campionato alle spalle della Juventus.

Aurelio Andreazzoli ha… sfiorato il bis, venendo sollevato dall’incarico di allenatore dell’Empoli una settimana prima dall’essere premiato con la Panchina d’Argento come miglior allenatore dello scorso campionato di B.

Da Coverciano il tecnico massese, sostituito da Giuseppe Iachini, subito vincente all’esordio, ha parlato per la prima volta dopo l’esonero, lasciandosi andare solo a parole di ringraziamento: “Ricevere un premio da una platea di questo tipo è una grande cosa, ringrazio chi mi ha votato. Voglio condividerlo con altri allenatori del campionato che erano meritevoli come me e voglio ringraziare l’Empoli per l’opportunità concessa, ho avuto a disposizione dei calciatori bravi e molto seri. Grazie anche al popolo empolese per come mi ha sostenuto e per come mi sta sostenendo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy