Ferrero: “A Benevento ci siamo cagati sotto di essere la Sampdoria”. Poi scoppia in autostrada

Ferrero: “A Benevento ci siamo cagati sotto di essere la Sampdoria”. Poi scoppia in autostrada

Epifania da dimenticare per il presidente blucerchiato: “Abbiamo regalato tre punti al Benevento dopo esser andati in vantaggio, è una cosa senza senso”

di Redazione ITASportPress

Epifania da dimenticare per Massimo Ferrero: prima la sconfitta sul campo del Benevento fanalino di coda, poi in autostrada all’altezza di Caiazzo, provincia di Caserta, l’esplosione di una ruota in autostrada, prontamente cambiata dall’autista-bodyguard Davide. Il quotidiano Il Secolo XIX ha raccolto le dichiarazioni del presidente di una Sampdoria che nelle ultime sette partite solamente una volta ha ottenuto il bottino pieno: “Mi hanno fatto veramente cambiare, si deve cambiare registro. Questa è una squadra forte, che deve avere il coraggio di essere forte e non continuare a peccare di ‘cazzimma’ con le piccole. Abbiamo regalato tre punti al Benevento dopo esser andati in vantaggio, è una cosa senza senso. Capisco che ci sia stanchezza, ma ai miei ragazzi avevo chiesto di batterli e poi avremmo tirato il fiato per una settimana. Quando ho visto quel secondo tempo sono sceso come una furia negli spogliatoi e ho fatto una sfuriata. A volte esagero, mi conoscete: sono un passionale e magari capirò poco di calcio, ma la psicologia dei miei ragazzi la capisco e quando li vedo così non riesco a non arrabbiarmi. Ci siamo cagati sotto di essere la Sampdoria. Dobbiamo ripartire, speriamo che questi giorni passino in fretta perché ho una rabbia che non immaginate, ci sono rimasto malissimo esattamente come i nostri magnifici tifosi che non meritavano questo passo falso. Con questa pausa, adesso, dove scarico la mia rabbia? Ora voglio risposte contro Fiorentina e Roma, altrimenti nessuno mi calmerà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy