FIGC, l’ex Carraro: “Anche senza Ventura e Tavecchio il problema resta”

FIGC, l’ex Carraro: “Anche senza Ventura e Tavecchio il problema resta”

“L’importante è che avvenga il cambiamento sia a livello di persone che di regole”

Commenta per primo!

Franco Carraro ha analizzato il delicato momento che sta attraversando il calcio italiano ai microfoni di Radio Sportiva; ecco quanto dichiarato dall’ex presidente della FIGC che oggi compie 78 anni: “Nelle ultime edizioni dei Mondiali abbiamo fatto brutte figure e in Russia non ci siamo qualificati, quindi è il momento di rinnovare la classe dirigente. Non importa come avviene il rinnovamento, anche perché questo non appassiona la gente, l’importante è che avvenga il cambiamento sia a livello di persone che di regole. Tavecchio? Ha gestito la Federazione in un momento difficile con capacità e buon senso, si è dimesso perché ha pensato che ci non fossero più le condizioni per portare avanti un progetto. Alla fine è stato un fallimento, il dato oggettivo è che per la seconda volta nella storia non faremo i Mondiali. Senza Ventura e Tavecchio, comunque, i problemi restano: vanno valorizzati i settori giovanili”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy