Genoa-Milan diventa un caso: tifosi rossoblù all’attacco, il Comune chiede il posticipo

Genoa-Milan diventa un caso: tifosi rossoblù all’attacco, il Comune chiede il posticipo

Non si placa la polemica dopo lo spostamento della partita alle 15

di Redazione ITASportPress

Due giorni dopo la decisione della Lega di anticipare l’orario di Genoa-Milan, partita della prima giornata del girone di ritorno spostate dalle ore 21 alle 15 per motivi di ordine pubblico, su richiesta dell’Osservatorio per le manifestazioni sportive, il caso è servito.

L’amministrazione comunale del capoluogo ligure ha infatti scritto alla Lega di Serie A per chiedere di far tornare l’inizio della alle 21 e sulla stessa lunghezza d’onda ci sono i tifosi rossoblù, infuriati per la decisione della Lega.

Il popolo del Grifone ha diramato una nota molto dura, che invita a chiare lettere il presidente Preziosi a far sentire la propria voce.

La società deve “tutelare gli interessi di tutti i suoi tifosi, abbonati e non, con lo stesso impegno e puntualità con cui vende i giocatori migliori della rosa ad ogni sessione di mercato. Così non si vuole far andare la gente allo stadio”.

“Non subiremo in silenzio – prosegue la nota – Non saranno esposti gli striscioni che abitualmente colorano lo stadio e sarà lasciato deserto lo spazio che occupiamo ogni gara I tifosi del Genoa meritano rispetto, la città di Genova merita rispetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy