Genoa, parla l’ex presidente di Piatek: “È programmato per segnare, ma temo che andrà via…”

Genoa, parla l’ex presidente di Piatek: “È programmato per segnare, ma temo che andrà via…”

Janusz Filipiak esalta il proprio ex attaccante: “Potrà diventare come Lewandowski”

di Redazione ITASportPress

Viste le medie-gol cui ha abituato Cristiano Ronaldo, si può pensare che la rete contro l’Atalanta, che Krzysztof Piatek rivendica, ma che la Lega ha assegnato come autogol di Toloi, rischia di non essere decisiva in chiave classifica marcatori.

Molto però dipenderà dal polacco del Genoa, capace di tenere nel girone di andata una media di realizzazioni straordinaria per un attaccante esordiente nel campionato italiano e che… non è Ronaldo.

In ogni caso, si sa che ogni punta è gelosa dei propri gol, li conta e non vuole perderne neppure uno, al di là del loro valore.
Così… la battaglia continua, tra petizioni e reclami vari.

Alla “protesta” si è peraltro unito Janusz Filipiak, presidente del consiglio di amministrazione del KS Cracovia, intervistato da Pianetagenoa1893.it: “Il gol dovrebbe essere attribuito a Krzysztof” ha detto Filipiak, prima di spendere sinceri elogi per il proprio ex allievo.

“Già a Cracovia sapevamo che fosse molto forte. Una delle sue caratteristiche importanti, oltre alle grandi capacità calcistiche, è la sua grande sicurezza in sé. Il nostro allenatore, Michał Probierz, dice che Krzysztof potrà eguagliare Lewandowski”.

Filipiak concede però poche speranze ai tifosi rossoblù sul futuro del centravanti, che sembra destinato ad altri lidi a partire dalla prossima estate: “Dipenderà dal suo rendimento fino alla fine della stagione. Il probabile sviluppo degli eventi è che si trasferisca in un altro club italiano e poi nei prossimi anni vada altrove”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy