Genoa, Preziosi: “Ballardini è scarso, un errore confermarlo dopo la fine del campionato”

Genoa, Preziosi: “Ballardini è scarso, un errore confermarlo dopo la fine del campionato”

Duro attacco del presidente rossoblù verso il tecnico esonerato dopo la sconfitta contro il Parma

di Redazione ITASportPress

Finisce male, anzi malissimo, l’avventura di Davide Ballardini sulla panchina del Genoa.

Esonerato a sorpresa dopo la sconfitta interna contro il Parma per far posto al ritorno di Ivan Juric, a propria volta sollevato dall’incarico nel novembre 2017 per fare spazio al tecnico romagnolo, Ballardini è stato duramente attaccato dal presidente Enrico Preziosi:

“Il curriculum parla per lui – ha detto il numero uno rossoblù a Corriere.it – In 14 campionati ha collezionato 13 esoneri! Solo con la Sambenedettese in C aveva completato il campionato. L’anno scorso aveva maturato un credito, ma Ballardini resta un gestore di situazioni complicate. Se inizia la stagione non consente alla squadra di compiere il salto di qualità. Non mi fa piacere cacciarlo ma non posso continuare con chi offre certi spettacoli. Ci ho parlato per un’ora e mezza ma non mi ha fornito le risposte che mi aspettavo. È una persona per bene ma non sa mettere i giocatori in campo, è un allenatore scarso”.

Dopo la sosta il Genoa è atteso da un calendario impegnativo, ma Preziosi non ha paura e anzi rincara la dose nei confronti dell’ex allenatore: “Juric è un tecnico propositivo, purtroppo ho sbagliato a confermare Ballardini dopo che aveva saputo gestire la situazione di risultati negativi dello scorso anno. Adesso è venuto il momento di farli. Ha il capocannoniere della Serie A, una rosa di 25 giocatori e quattro attaccanti. Ha subito 13 reti e ha perso domenica con il Parma, una squadra nettamente inferiore alla nostra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy