Germania flop, tutta colpa di Guardiola? “Ci ha illuso”

Germania flop, tutta colpa di Guardiola? “Ci ha illuso”

Secondo l’ex difensore Hans Peter Briegel, la crisi del calcio tedesco è dovuta alle idee dell’allenatore catalano

di Redazione ITASportPress
Guardiola lascia il segno: lo ha fatto al Barcellona e al Bayern, lo sta facendo al City. Sono passati già due anni dal suo saluto al bavaresi, eppure oggi c’è gli attribuisce la responsabilità dello stato attuale del calcio tedesco. Secondo Hans Peter Briegel, ex stella della nazionale, la crisi attuale della Germania di Joachim Löw va attribuita proprio a Guardiola: “È colpa sua, ci ha illuso che per vincere bastasse avere il 75% del possesso palla, ma non è così – dichiara Briegel a microfoni di Repubblica – Nel calcio il risultato è molto più importate del controllo del gioco. Avere il controllo del pallone non basta per vincere, ne ha dato una palese dimostrazione la Francia campione del mondo”.
COME USCIRNE Briegel ha una ricetta per uscire dalla crisi che ha colpito la Germania, fuori agli ultimi Mondiali  addirittura alla fase a gironi: “Si può vincere anche tornando a un modo più tradizionale di gioco. La cosa più importante non è il bel gioco, ma avere equilibrio in campo – continua l’ex difensore -. Penso che si tratti di una crisi transitoria però, è capitato a tante nazionali”.
GLI ERRORI DI LÖW Non solo frecciate a Guardiola. Briegel infatti ne ha anche per il c.t. Löw: “Dopo la vittoria in Confederations Cup è mancato il coraggio di cambiare – conclude l’ex difensore -. Bisognava lasciare a casa 4-5 giocatori del Mondiale del 2014, che non erano in condizione, e dare più fiducia ai giovani che avevano vinto proprio la Confederations”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy