Hart tende la mano a Guardiola: “Non ho condiviso le sue decisioni, ma è un uomo onesto”

Hart tende la mano a Guardiola: “Non ho condiviso le sue decisioni, ma è un uomo onesto”

Il portiere del Burnley torna a parlare del proprio rapporto con il tecnico che ne decretò l’addio al Manchester City

di Redazione ITASportPress

Il rapporto tra Joe Hart e Pep Guardiola non è mai nato. Ma solo a livello professionale. In una video-intervista concessa ad As, infatti, l’attuale portiere del Burnley, che ha interrotto la scorsa estate il vincolo contrattuale con il Manchester City che durava infatti dai tempi del settore giovanile, ha smentito le voci che si sono rincorse per anni sui presunti cattivi rapporti con il tecnico catalano, che in sostanza ne decretò la cessione da parte dei Citizens, prima in prestito al Torino e al West Ham, e poi in via definitiva, a causa di caratteristiche tecniche poco funzionali al gioco di Pep: “Con Guardiola mi sono trovato bene, è un ottimo allenatore. È sempre stato onesto con me, mi ha sempre parlato guardandomi negli occhi e stringendomi la mano”.

Le strade quindi si sono divise solo a livello professionale, come inevitabile che fosse: “Non ho condiviso le sue decisioni, ma a livello morale è stato insuperabile. Entrambi abbiamo cercato di cogliere il meglio da una situazione che non era positiva, né per me, né per lui e alla fine ci siamo riusciti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy