I tifosi dello Spartak Mosca non dimenticano Carrera: cori e striscioni prima dell’addio

I tifosi dello Spartak Mosca non dimenticano Carrera: cori e striscioni prima dell’addio

Il tecnico è tornato in Italia dopo l’esonero del 22 ottobre: clima da stadio in aeroporto

di Redazione ITASportPress

Lo  storico titolo nazionale, conquistato nel 2017 dopo un’attesa di otto anni, ha lasciato il segno presso i tifosi dello Spartak Mosca, che non hanno dimenticato Massimo Carrera nonostante l’amaro esonero dello scorso 22 ottobre, dopo la sconfitta contro l’Arsenal Tula.

L’ex collaboratore tecnico di Antonio Conte alla Juventus e in Nazionale, che a Mosca ha conquistato anche la Supercoppa di Russia, trofeo mai vinto dal club, è stato infatti salutato con grande calore dai tifosi dello Spartak al momento di lasciare definitivamente la Russia.

Strette di mano, ringraziamenti sinceri, abbracci, ma pure cori e striscioni in aeroporto hanno accompagnato il rientro in Italia di Carrera.

Un momento sicuramente toccante, che ripaga Carrera dalla delusione per l’esonero e da quelle vissute in campo, dall’eliminazione dalla scorsa Champions League dopo la fase a gironi e la sconfitta per 7-1 subita a Liverpool fino alla mancata qualificazione per questa edizione, quando la corsa si è fermata al secondo preliminare contro il Paok, prodromo di qualche risultato deludente in campionato costato il posto al tecnico italiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy