Il Napoli torna su Verdi, ma il Bologna alza il muro

Il Napoli torna su Verdi, ma il Bologna alza il muro

La società rossoblù potrebbe resistere alle proposte per il proprio gioiello per non scontentare la piazza già delusa per l’andamento della stagione

di Redazione ITASportPress

La stagione del Bologna si avvia alla conclusione senza infamia e senza lode. La salvezza non è mai stata in discussione, ma la tifoseria è inquieta perché il salto di qualità promesso dalla gestione Saputo dopo la promozione in A sembra ancora lontano. Nel mirino è finito soprattutto il tecnico Roberto Donadoni, il cui addio non è certo. Proprio la permanenza del tecnico potrebbe fare da leva per la conferma del gioiello più lucente della rosa rossoblù, Simone Verdi. L’ex milanista ha giurato amore al Bologna a gennaio dicendo no al Napoli, ma gli azzurri sono pronti a tornare alla carica in estate, con o senza in panchina quel Maurizio Sarri che ha allenato e valorizzato Verdi ad Empoli. Secondo quanto riporta Repubblica.it sarebbero pronti 20 milioni per portare Verdi al San Paolo, ma questa volta a dire di no sarebbe lo stesso Bologna.

La conferma del tecnico inviso alla piazza e la cessione del giocatore più significativo potrebbero infatti far esplodere la rabbia dei tifosi, per questo l’amministratore delegato Claudio Fenucci vuole provare a convincere il patron a ripianare di tasca propria le perdite di bilancio, quindi senza la cessione di Verdi. Missione non semplice, considerando che, qualora il numero 9 restasse sotto le Due Torri, sarebbe d’uopo il raddoppio dell’ingaggio rispetto agli attuali 700.000 euro, oltre che l’allestimento di una rosa competitiva, all’altezza delle ambizioni del giocatore, pronto a entrare nel gruppo della nuova Nazionale di Roberto Mancini, e ambito anche dalla Roma.

Campionato ai saluti, è già mercato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy