Italia, l’ex Sacchi: “Sbagliato cercare capro espiatorio, così non si cresce”

Italia, l’ex Sacchi: “Sbagliato cercare capro espiatorio, così non si cresce”

“Ancelotti erede di Ventura? E’ un grande allenatore, può andare bene solo se viene supportato: bisogna cambiare alla base, a partire dai giovani”

Commenta per primo!

Anche Arrigo Sacchi ha voluto dire la sua all’indomani del pareggio a reti inviolate con la Svezia che non permetterà all’Italia di accedere a Russia 2018; ecco quanto dichiarato dall’ex commissario tecnico dell’Italia ai microfoni di Premium Sport: “E’ una sconfitta improvvisa, figlia di due delusioni mondiali. Ventura? Adesso in Italia si cercherà un capro espiatorio, ma non è così che si cresce. Insigne? Il calcio è uno sport di squadra, non collettivo: nessuno, da solo, può cambiare le sorti di una partita. Ancelotti erede di Ventura? E’ un grande allenatore, può andare bene solo se viene supportato: bisogna cambiare alla base, a partire dai giovani”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy