Juventus, Allegri: “Puntiamo alla Champions più degli altri anni, ma nessuno ci regalerà nulla”

Juventus, Allegri: “Puntiamo alla Champions più degli altri anni, ma nessuno ci regalerà nulla”

Il tecnico bianconero alza l’asticella alla vigilia della partenza della nuova stagione

di Redazione ITASportPress

Per tutta la durata della tournée americana, ha provato a fare il pompiere, constatando “un entusiasmo eccessivo” legato all’arrivo di Cristiano Ronaldo. Una volta però che l’Extraterrestre portoghese lo ha visto da vicino, Max Allegri non può fare a meno di farsi contagiare dall’entusiasmo che ha pervaso tutto l’ambiente della Juventus a Villar Perosa per la consueta passerella contro la Primavera.

Intervistato da Sky Sport al termine della partita, il tecnico livornese si è allora sbottonato un po’ di più (ma non troppo…) sulle ambizioni stagionali. Champions in testa, ovviamente…

“Quest’anno abbiamo l’ambizione di cercare di vincere la Champions ancora più delle altre stagioni. Nessuno, però, ci dà i trofei prima di conquistarli sul campo. È normale che Ronaldo abbia portato esperienza e qualità, può essere uno stimolo per la crescita di tutti. Questo però non deve far perdere le caratteristiche della Juve, il voler vincere attraverso voglia e sacrificio. I tanti arrivi hanno creato eccitazione, ma poi bisogna andare in campo, il resto sono chiacchiere, che come sempre contano niente. Anche il Real, che ha vinto 4 Champions in 5 anni, non ha avuto niente in regalo”.

Qui Allegri sorride, ripensando alla notte dell’11 aprile al “Bernabeu”, quando Ronaldo era “con gli altri”. Ma le polemiche stanno a zero, bisogna partire subito forte. Già contro il Chievo: “La società ha migliorato molto la squadra, ma da sabato alle 18 bisogna correre, giocare bene e vincere. Ci vogliono equilibrio e calma, lavoriamo solo da pochi giorni”.

Ma com’è CR7 da vicino? “Hanno sempre parlato di Ronaldo come di un grande professionista. I risultati non vengono per caso e lui è un giocatore che ha vinto 5 Palloni d’oro e tutto il resto. È la dimostrazione che la Juve ha comprato un grandissimo giocatore, in campo e fuori” ha concluso Allegri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy