Leicester, rese note le cause dello schianto dell’elicottero di Srivaddhanaprabha

Leicester, rese note le cause dello schianto dell’elicottero di Srivaddhanaprabha

Un guasto meccanico alla base della tragedia dello scorso 27 ottobre

di Redazione ITASportPress

Poco più di un mese dopo il tragico schianto dell’elicottero del presidente del Leicester Vichai Srivaddhanaprabha, avvenuto il 27 ottobre, sono state rese note le cause dell’incidente.

Le indagini della Aaib, Air Incident Investigation Board, non si sono ancora concluse, ma secondo il rapporto pubblicato a far precipitare l’elicottero fu un guasto al sistema di controllo del rotore di coda, disattivato a causa di una vite allentata.

L’elicottero, decollato dal parcheggio attiguo al “King Power Stadium”, dove le Foxes avevano appena pareggiato per 1-1 contro il West Ham, avrebbe perso stabilità perché il sistema di controllo del rotore di coda è finito fuori controllo.

Di fatto, la tragedia è quindi avvenuta a causa di un banale guasto meccanico, non prevedibile, legato allo strumento che spinge i velivoli nella direzione opposta a quella generata dal rotore principale. In questo modo si spiegherebbe l’anomalia dell’oscillazione a destra dell’elicottero dopo il decollo, quindi nella direzione opposta rispetto ai comandi del pilota.

Nell’incidente, oltre a, sono rimasti uccisi due membri del suo staff, Kaveporn Punpare e l’ex miss thailandese Nursara Suknamai, il pilota dell’elicottero Eric Swaffer e la sua collega e compagna Izabela Roza Lechowicz.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy