Manchester United-Mourinho, contratto risolto con liquidazione milionaria

Manchester United-Mourinho, contratto risolto con liquidazione milionaria

Ora è davvero finita tra i Red Devils e il manager portoghese

di Redazione ITASportPress

Meno di un mese dopo l’esonero subito dal Manchester United, forse improvviso nelle tempistiche (due giorni dopo la sconfitta contro il Liverpool e a qualificazione agli ottavi di Champions già ottenuta), ma non certo pensando al rendimento della squadra e al clima di tensione che da tempo si respirava nello spogliatoio tra l’allenatore e i giocatori, José Mourinho è ufficialmente un allenatore “su piazza”.

Come riferisce il Daily Mail, infatti, le parti hanno raggiunto l’accordo per la rescissione del contratto che avrebbe legato lo Special One ai Red Devils fino al 30 giugno 2020. La società non ha badato a spese, liquidando il manager portoghese con una buonuscita da 15 milioni di sterline, circa 13 milioni di euro, con un notevole risparmio rispetto ai 26 milioni netti da contratto.

Trattativa rapida, perché la volontà di ambo le parti era quella di chiudere un rapporto tormentato e ormai compromesso da tempo a causa delle frequenti lamentale di Mou sulla conduzione del mercato, oltre che per i risultati deludenti.

Dopo la conquista dell’Europa League al termine della prima stagione, lo United ha infatti incassato solo delusioni attraverso l’eliminazione agli ottavi di finale della Champions 2017-2018 e un campionato che lo ha visto concludere al quarto posto, mai in lotta per la conquista della Premier, medesimo andamento della prima parte della Premier attuale.

Ora Mourinho è libero di trovarsi una nuova squadra, quasi sicuramente nella prossima stagione: sarà una tra Real Madrid e Benfica?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy