Manchester United, Old Trafford può cambiare nome per 30 milioni

Manchester United, Old Trafford può cambiare nome per 30 milioni

L’era del calcio business potrebbe imporre una svolta epocale ai Red Devils

Commenta per primo!

Un’analisi recente ha evidenziato come il Manchester United sia il club più ricco del mondo. Non una novità, ma vedere una società davanti a colossi storici come Barcellona o Real Madrid, o di “recente formazione” come Manchester City e PSG, fa sempre il suo effetto.

Eppure, non è una novità che chi è ricco vuole essere sempre più ricco e allora ecco un altro tabù che potrebbe crollare, dopo quello che ha visto il Barcellona accettare, da ormai diversi anni, di far stampare uno sponsor sulla propria maglia.

La tentazione dello United è quella di rinunciare allo storico nome del proprio stadio, Old Trafford, per legarlo, appunto, a quello di uno sponsor. Non si tratterebbe certo di un inedito, visto che già Arsenal e Manchester City, tra le grandi d’Inghilterra, hanno optato per questa remunerativa soluzione, rispettivamente con l’Emirates Stadium e l’Etihad Stadium, ma come rinunciare al fascino di Old Trafford?

A decidere sarà la dirigenza dei Red Devils, sulla scoerta del fatto che un eventuale sì renderebbe il Man United la squadra più pagata della Premier per i naming rights, con ben 30 milioni l’anno, contro i 10 del City.

Trenta milioni non spostano certo il bilancio di una società così importante, ma per colmare il gap rispetto ai cugini si fa questo ed altro…

Benitez ferma lo United, Mourinho s’infuria

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy