Napoli, l’ex Bianchi: “Bisogna fronteggiare l’altalena di emozioni della città, c’è rischio vittimismo”

Napoli, l’ex Bianchi: “Bisogna fronteggiare l’altalena di emozioni della città, c’è rischio vittimismo”

“Il Napoli deve provare a vincere senza piangersi addosso”

Commenta per primo!

Ottavio Bianchi, ex giocatore e allenatore del Napoli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live: “Faccio una premessa: osservo il Napoli da lontano. Non conosco la situazione e non vedo gli allenamenti. Squadra ancora adolescente? Mi lascia perplesso sinceramente. Le grandi squadre sono abituate a vincere e pensano già al giorno dopo. A Napoli non è così, si vive di entusiasmo e bisogna anche conoscere il tessuto della città. Non si può pensare solo a lavorare, la città ha determinate caratteristiche e devi fronteggiarti con questa altalena di emozioni. Se vuoi vincere, non puoi mai parlare degli arbitri, altrimenti si alimenta il vittimismo. Non è facile. Questa squadra vive nei quartieri alti da tanto tempo: io la vedo sempre vincente, ma sbaglio sempre pronostici. Il Napoli deve provare a vincere senza piangersi addosso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy