Laporte contro Deschamps: “La Nazionale? Non mi chiama per questioni personali”

Laporte contro Deschamps: “La Nazionale? Non mi chiama per questioni personali”

Il difensore francese è tra le note più positive del City di Guardiola in questa prima parte di stagione

di Redazione ITASportPress

Duro sfogo di Aymeric Laporte, difensore classe 1994 del Manchester City. Nonostante una stagione da protagonista in Premier League, il calciatore dei citizens continua ad essere ignorato dal CT della Nazionale francese Didier Deschamps. “Non è una scelta tecnica”, ha detto Laporte ai microfoni di EitB, “ma è una questione personale. Perché non vengo convocato dovreste chiederlo a lui: non credo sia per motivi sportivi. Io contro di lui non ho nulla e gli porto massimo rispetto, ma non lo chiamerò mai. Se dovessi farlo comunque non lo criticherei. Però non capisco perché venga ignorato: gioco ad altissimi livelli in un grande club…”

SPAGNA? – Laporte, nato in Francia ad Agen, potrebbe anche richiedere il passaporto spagnolo vista la sua lunga permanenza sulla penisola iberica, divenendo così convocabile da Luis Enrique, attuale Ct della Roja. Ma il difensore chiude la porta: “Io scelgo la Francia. Sono francese e non chiederò la cittadinanza spagnola. Penso che ora non sarebbe neanche più possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy