Paolo Rossi: “Mi rivedo in Mertens. Juventus-Napoli duello alla pari”

Paolo Rossi: “Mi rivedo in Mertens. Juventus-Napoli duello alla pari”

“Fino a vent’anni io giocavo ala destra, poi a Vicenza venni spostato punta centrale e cominciò in quel momento la mia fortuna”

Paolo Rossi, ex attaccante della Juventus e campione del mondo con la Nazionale azzurra nel 1982, ha rilasciato un’intervista al quotidiano ‘Il Mattino’. Il classe 1956 ha parlato del Napoli e dell’attaccante Dries Mertens; si parte proprio dal belga: “Mi rivedo molto in lui. Mertens è veloce e come me non nasce centravanti ma ci diventa. Fino a vent’anni io giocavo ala destra, poi a Vicenza venni spostato punta centrale e cominciò in quel momento la mia fortuna. Lui nel nuovo ruolo ci è arrivato a trent’anni per una grande intuizione di Sarri e quindi la sua crescita è ancora più sorprendente perché rapidissima. Se proprio vogliamo trovargli un difetto è evidente che essendo piccolo di statura dico il colpo di testa. Qualità ne ha tante, un attaccante completo che sa far gol ma nello stesso tempo li fa fare agli altri: è uno che gioca per la squadra”.

JUVENTUS-NAPOLI – “Duello alla pari? Direi proprio di sì, il Napoli sta dimostrando di avere colmato il gap, anche se poi un’altra verifica andrà fatta tra dieci giornate. La Juventus ha vinto tanto ed è sempre lì con tanti calciatori forti e se non molla con la testa reggerà fino alla fine. Il Napoli ha acquisito una mentalità vincente costruita nel corso degli ultimi anni: ora è una squadra matura per vincere lo scudetto. Sono più avanti alle altre, si staccano da tutte, poi Inter e Roma”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy