Parma, D’Aversa: “Contro il Torino sarà una partita fisica. Contento per la nuova presidenza”

Parma, D’Aversa: “Contro il Torino sarà una partita fisica. Contento per la nuova presidenza”

Impegnativa trasferta per i crociati: “Loro puntano all’Europa League e sono simili all’Atalanta”

di Redazione ITASportPress

Dopo un ottimo inizio di stagione, il Parma ha rallentato il passo. Solo un punto e nessun gol realizzato nelle ultime tre partite e il calendario non sorride. Torino prima della sosta, poi Sassuolo e Milan.

Il tecnico Roberto D’Aversa non dispera, complice il recupero di qualche infortunato: “Siamo quasi al completo, a parte Stulac, Sierralta e Dimarco. Ho dei debtut, me li tengo fino alla fine. Al posto di Stulac può giocare Scozzarella, ma anche Rigoni e Deiola possono fare quel ruolo. Inglese? Sta bene, ma non credo potrà fare 90 minuti. Comunque al di là dei songoli l’importante sarà comunque la prova della squadra nel suo complesso”.

Il Toro però fa paura: “Hanno un grande potenziale e puntano all’Europa. Il Toro è una squadra fisica che abbina anche qualità tecniche importanti. È una squadra simile all’Atalanta. Dobbiamo prepararci a una partita fisica, con molti contrasti”.

D’Aversa si difende poi dalle critiche rivolte al gioco della squadra: “Ho letto in settimana che non facciamo gol perché non facciamo un gioco propositivo come quello dell’Empoli: noi non siamo catenacciari, abbiamo fatto dieci gol, come lo stesso Empoli. Vorrei sottolineare che non abbiamo subito gol in dieci per trenta minuti

Infine una battuta sulla nuova presidenza: “Sono molto felice che Pietro Pizzarotti sia stato nominato Presidente. In questi anni ha dimostrato una passione fortissima per questi colori, per questa squadra e per questa società. Ha vissuto sempre al nostro fianco, a stretto contatto con me e con la squadra. Mi auguro davvero che sia l’inizio di un percorso che continui a regalare grandi soddisfazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy