Perù nel caos, arrestato il presidente federale: sarebbe stato il mandante di alcuni omicidi

Perù nel caos, arrestato il presidente federale: sarebbe stato il mandante di alcuni omicidi

Edwin Oviedo al centro di uno scandalo

di Redazione ITASportPress

L’anno solare che resterà nella storia per il ritorno della Nazionale nella fase finale di un campionato del mondo dopo 36 anni di attesa (esperienza finita già dopo la fase a gironi nel raggruppamento che comprendeva anche Australia, Danimarca e Francia) si conclude nel peggiore dei modi per il calcio peruviano.

Come riporta l’agenzia di stampa Andina, infatti, il presidente della Federazione Edwin Oviedo è stato arrestato dalla polizia di Lima, che ha effettuato un vero e proprio blitz.

Pesantissime le accuse ai danni di Oviedo, che è stato prelevato nella propria abitazione e già condannato a due settimane di prigione preventiva. Il dirigente è sospettato di appartenere all’organizzazione criminale “Los Wachiturros de Tumán”, nonché di far parte di una rete di corruzione che coinvolge funzionari, giudici, organizzazioni malavitose e uomini d’affari, accusati di appropriazione indebita di fondi pubblici.

Tra i capi d’accusa, ci sarebbe addirittura quello di essere stato il mandante di due omicidi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy