Pisa, la lettera di Gattuso: “Vado via da tifoso, mi sono sentito amato”

Pisa, la lettera di Gattuso: “Vado via da tifoso, mi sono sentito amato”

“Quando arrivai in mezzo a voi ero ignaro di quello che avrei vissuto e ricevuto da quest’avventura”

di Redazione ITASportPress

Termina con un’amara retrocessione in Lega Pro l’avventura di Gennaro Ivan Gattuso sulla panchina del Pisa. Attraverso il quotidiano Il Tirreno, l’allenatore calabrese ha voluto salutare i tifosi della società toscana con la seguente lettera: “Quando arrivai in mezzo a voi ero ignaro di quello che avrei vissuto e ricevuto da quest’avventura. Giorno dopo giorno l’emozione che questa città ha saputo regalarmi si è alimentata del calore, dei sorrisi e dell’affetto che ognuno, a modo suo, ha saputo trasmettermi. Oggi il Pisa ha un futuro sicuro. Ma non posso dimenticare chi mi ha sostenuto nelle tante difficoltà che insieme abbiamo dovuto affrontare: ogni componente del mio staff, tutti i calciatori che ho allenato, i miei tifosi, la Curva Nord, fino all’ultimo dei bambini che veniva fino a San Piero anche solo per una foto. Coloro che giorno dopo giorno hanno fatto crescere un sentimento sincero che resterà per sempre. Un sentimento che possiamo comprendere e che custodiremo solo noi che l’abbiamo vissuto. Grazie Pisa, grazie a tutti i tifosi: mi avete fatto sentire uno di voi, mi sono sentito amato. E non lo dimenticherò mai”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy