Porto, il presidente finisce nei guai: violata la corrispondenza del Benfica

Porto, il presidente finisce nei guai: violata la corrispondenza del Benfica

Il presidente Pinto da Costa rinviato a giudizio insieme ad altri sei dirigenti del club

di Redazione ITASportPress

Altro capitolo della rivalità tra Porto e Benfica. Ma soprattutto nuovo scandalo potenziale sul calcio portoghese, che tra presunte corruzioni e aggressioni negli ultimi anni ne ha vissute davvero tante.

Questa volta nei guai, come riporta il Jornal de Noticias, è finito il presidente del Porto Jorge Pinto da Costa, rinviato a giudizio insieme a sei dirigenti del club, tra i quali il direttore della comunicazione Francisco Marques, con l’accusa di aver violato la corrispondenza del club di Lisbona.

A far partire l’inchiesta è stata una denuncia dello stesso Lisbona dopo che Marques in un libro e in uno show televisivo aveva rivelato il contenuto di diverse e-mail interne del Benfica per svelare l’esistenza di “un sistema di corruzione arbitrale” a favore delle Aquile.

Il Benfica, peraltro, è già sotto inchiesta proprio per presunta corruzione, ma, come rivelano fonti della giustizia portoghese, le due inchieste sarebbero separate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy