Portogallo, Pepe: “Cosa temiamo dell’Italia? Il contropiede…”

Portogallo, Pepe: “Cosa temiamo dell’Italia? Il contropiede…”

L’ex difensore del Real Madrid si prepara ad affrontare gli Azzurri in Nations League

di Redazione ITASportPress

Il Mondiale di Russia ha segnato “la vittoria” delle ripartenze sul possesso palla. Se la svolta tattica sarà definitiva lo si scoprirà col tempo, di sicuro oggi difendersi con ordine e saper ribaltare l’azione equivale ad andare lontano, in ogni competizione.

Ne sa qualcosa l’Italia di Mancini, che a Bologna ha provato a fare gioco, con risultati modesti, soffrendo invece molto le ripartenze avversarie.

Eppure, il calcio italiano è sempre etichettato come quello della difesa e contropiede.

Provare per credere quanto dichiarato dall’esperto difensore del Portogallo Pepe alla vigilia della gara contro gli Azzurri, valevole per la seconda giornata della Nations League e in programma lunedì 10 settembre al ‘Da Luz’ di Lisbona: “Affronteremo un avversario diverso rispetto alla Croazia (contro cui il Portogallo ha giocato nell’amichevole di giovedì, finita 1-1, ndr). Loro amano il possesso palla, mentre l’Italia predilige difendersi, rubare la palla e andare in contropiede. Sono molto forti, hanno giocatori di qualità. La partita sarà difficile per noi, ma faremo del nostro meglio con l’aiuto del pubblico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy