Psg, Thiago Silva contro l’arbitro: “Con Kuipers è sempre la stessa storia…”

Psg, Thiago Silva contro l’arbitro: “Con Kuipers è sempre la stessa storia…”

Il capitano dei francesi si sfoga dopo il rigore concesso al Napoli nella partita di Champions League

di Redazione ITASportPress

Un pareggio a Napoli è sempre prezioso, anche in Europa, ma il Paris Saint-Germain non è mai stato così a rischio di eliminazione dalla fase a gironi di Champions League. A due giornate dalla fine i francesi sono terzi a un punto da Liverpool e Napoli e con la prospettiva di ospitare i Reds, sconfitti a sorpresa a Belgrado: quello del Parco dei Principi sarà un vero e proprio spareggio, perché in caso di successo contro i serbi e di pareggio in Francia il Napoli sarebbe certo della qualificazione.

In casa Paris comunque è forte la rabbia nei confronti dell’arbitraggio di Kuipers. Se infatti ad infuriarsi erano stati i giocatori del Napoli dopo il gol di Bernat segnato dopo la fine del recupero accordato nel primo tempo, il rigore concesso agli azzurri per il contatto tra Insigne e Buffon non è andato giù ai giocatori di Tuchel, che protestano per una presunta posizione di fuorigioco di Callejon ad inizio azione.

Oltre a Neymar, a sfogare la rabbia è stato il capitano Thiago Silva, che ha puntato il dito contro Kuipers per un precedente altrettanto infausto per il Psg quando, negli ottavi di Champions 2015 contro il Chelsea, l’olandese espulso Ibrahimovic dopo 30′, anche se poi i francesi riuscirono comunque a qualificarsi: “C’era un rigore anche dall’altra parte, ma purtroppo con quest’arbitro è sempre così. Non posso prendermela troppo con lui, perché è una questione d’interpretazione, ma con Kuipers ci era già successa una cosa simile contro il Chelsea: Ibrahimovic non meritava l’espulsione, ma fu cacciato fuori. Siamo ancora a commentare un grave errore contro di noi. Purtroppo l’unica cosa che possiamo fare è dimenticare tutto e pensare a continuare a lavorare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy