Real Madrid, Bale intervistato dai… tifosi: “Kiev? Deluso per la panchina, ma sapevo di poter essere decisivo”

Real Madrid, Bale intervistato dai… tifosi: “Kiev? Deluso per la panchina, ma sapevo di poter essere decisivo”

Il gallese ha risposto alle domande di alcuni fan all’interno del proprio ristorante di Cardiff

di Redazione ITASportPress

Quando un giocatore viene “intervistato” dai tifosi, può sempre succedere di tutto. Ne sa qualcosa Radja Nainggolan, che qualche pasticcio di questo tipo in passato l’ha combinato. A Gareth Bale però è andata bene, perché in Galles l’attaccante del Real Madrid è un idolo e nessuno si permetterebbe di “incastrarlo”.

Così i fans che lo hanno intercettato all’interno del ristorante “Elevens Bar & Grill” di Cardiff, di proprietà proprio di Bale, non è uscita alcuna rivelazione compromettente. O comunque nulla che non si sapesse, compresa la delusione per aver iniziato in panchina la finale di Champions League di Kiev vinta contro il Liverpool. Dove è però risultato decisivo con un gol che è già storia…:

“Non nascondo che sono ancora deluso per non aver giocato titolare, ma quella sera sapevo di poter essere importante anche a partita in corso. La rovesciata? Ho sempre sognato di segnare un gol così, ma farlo in quell’occasione è stato bello ed emozionante. È stato il momento e il posto giusto per farlo, una di quelle cose a cui non pensi, la fai e basta”.

“Dopo quella gara sono partito per le vacanze e ammetto di non aver rivisto molte volte il gol – ha aggiunto l’ex Tottenham – Se non le provi in allenamento queste cose, non ti escono mai”.

A conferma di quanto gli intervistatori non volessero male a Bale, il fatto che non gli sia stata posta alcuna domanda sul proprio futuro e soprattutto sull’addio di Ronaldo. Due fatti che potrebbero anche avere un collegamento importante…

Real Madrid, Bale e non solo: la notte di Kiev

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy