Real Madrid, l’addio di Zidane avvicina un ritorno

Real Madrid, l’addio di Zidane avvicina un ritorno

Se le dimissioni del tecnico hanno spinto Ronaldo alla partenza, c’è chi la pensa diversamente…

di Redazione ITASportPress

Giusto quattro anni fa di questi tempi il mondo del calcio impazziva per James Rodriguez. Il numero 10 della Colombia e allora del Monaco aveva incantato tutti al Mondiale in Brasile, finendo ben presto nel mirino del Real Madrid, che non se lo fece scappare. Ora l’orizzonte è cambiato, perché nel Mondiale delle sorprese i Cafeteros non sono riusciti ad andare oltre gli ottavi di finale e il fantasista, condizionato da un infortunio, non si è ripetuto a quei livelli, confermando il trend delle ultime due annate, al Real prima e poi in prestito al Bayern Monaco.

Il futuro di James sembra blindato in Germania, dato che la scorsa estate i campioni d’Europa avevano concesso ai tedeschi un prestito biennale con diritto di riscatto, ma attenzione alle sorprese: secondo quanto riportato da Marca, Rodriguez avrebbe infatti chiesto di tornare al Real, vuoi per un ambientamento non del tutto riuscito in Germania, vuoi perché dalla panchina dei blancos se n’è andato il “nemico” Zinedine Zidane, lo stesso che un anno fa spinse James a chiedere la cessione al termine di una stagione a basso minutaggio. Al Bayern non dispiacerebbe riscattare il giocatore, ma per contratto il club tedesco non potrà opporsi alla volontà del giocatore, che prima di lasciare la casa blanca rinnovò il contratto fino al 2021.

Il Real Madrid e la Champions delle polemiche

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy