Repubblica Ceca, il ct Jarolim si dimette: “Merito un’esecuzione pubblica”

Repubblica Ceca, il ct Jarolim si dimette: “Merito un’esecuzione pubblica”

Decisione seguita al tracollo in amichevole contro la Russia

di Redazione ITASportPress

Se l’Italia piange, in Repubblica Ceca certo non si ride. I tempi delle finali dell’Europeo 1996 e 2004 sembrano lontanissimi per gli eredi di Pavel Nedved, neppure qualificati per l’ultimo Mondiale e in difficoltà anche nella Serie C della Nations League.

Le sconfitte per 2-1 contro l’Ucraina e per 5-1 in amichevole contro la Russia hanno spinto il ct Karel Jarolim a presentare le dimissioni dall’incarico che ricopriva dal 2016.

Gesto accompagnato da una vera e propria assunzione di responsabilità, particolarmente accesa nei toni…: “Merito un’esecuzione pubblica – ha detto Jarolim – La squadra ha bisogno di nuovi stimoli”.

E pensare che il bilancio totale della sua gestione non è neppure disastroso: dieci vittorie e otto sconfitte in 22 partite, pur con un bilancio di reti di 21 gol fatti (cui aggiungere gli undici contro San Marino…) e 28 subiti, un quarto dei quali nelle ultime due partite.

Per la successione di Jarolim circola il nome dell’ex allenatore dello Slavia Praga Jaroslav Silhavy, ma non si escludono le soluzioni interne con un tecnico federale tra Vitezslav Lavicka dell’Under 21 e Karel Krejci dell’Under 20.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy