Retroscena Mbappé: la madre fece saltare il trasferimento al Chelsea nel 2012

Retroscena Mbappé: la madre fece saltare il trasferimento al Chelsea nel 2012

La rivelazione dell’ex capo scout dei blues: “Mai visto un giocatore più forte”

di Redazione ITASportPress

Oltre ad Adrien Rabiot, che fa gestire i propri interessi dalla madre-agente Veronique, pure Kylian Mbappé ha una mamma molto esigente nel prendersi cura del proprio figlio…

Questo almeno è quello che trapela dal racconto di Daniel Boga, ex osservatore del Chelsea, che a Goal UK ha rivelato come i blues fossero a un passo dall’acquisto di Mbappé a 16 anni, saltato proprio per la… grinta della mamma:

“Ricordo di essere andato in Francia dove conoscevo un amico che lavorava alla Nike. Mi segnalò questo ragazzo, mi disse che giocava in una squadra di un piccolo quartiere di Parigi e appena l’ho visto ne rimasi colpito. Portai lui e la sua famiglia a Londra, per un provino a Cobham. Giocò contro il Charlton e vinse la partita 7-0. Ricordo che era forte come ora, palla al piede era inarrestabile, ma senza palla non difendeva bene, per questo gli abbiamo chiesto di tornare per un secondo test. Ma la madre si rifiutò”.

Eppure, Boga non ha rimpianti…: “‘Ascolta, il mio ragazzo non tornerà di nuovo. Prendetelo ora o sarete costretti a pagarlo 50 milioni in futuro’ ci disse sua mamma. Io facevo da interprete con i dirigenti inglesi, ma questa frase mi parve molto arrogante e decisi di non tradurla. Invece aveva ragione: non sarebbero stati 50, ma 180: in Inghilterra, però, oltre al talento, vogliono vedere il lavoro ed il sacrificio. Abilità che in quel tempo Kylian non aveva. Eppure è il giocatore più forte che abbia mai visto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy