Ronaldo: “Il Barcellona tratta male i calciatori brasiliani”

Ronaldo: “Il Barcellona tratta male i calciatori brasiliani”

Il Fenomeno torna sulla propria breve esperienza in blaugrana vent’anni fa: “È successo anche con Romario e Ronaldinho: il mio cuore è per il Real”

di Redazione ITASportPress

Barcellona, Inter e Real Madrid. Senza ovviamente contare Cruzeiro e Psv Eindhoven, i club che gli hanno permesso di collocarsi all’attenzione internazionale, ma anche Milan e Corinthians, con cui ha chiuso. Queste sono state le squadre della carriera di Luis Nazario da Lima, per tutti Ronaldo, che si è però soffermato sui propri “amori” spagnoli, confessando “di essere rimasto molto più legato” ai blancos, che ai blaugrana:

“A Barcellona ho vissuto forse l’anno più bello della mia carriera, però il mio addio fu traumatico, simile a quello vissuto da Neymar”. Ronaldo lasciò la Catalogna nell’estate ’97, pur avendo appena rinnovato il proprio contratto, per approdare all’Inter, che pagò l’intero valore della clausola rescissoria, pari a 48 miliardi.

Secondo il Fenomeno, tra i brasiliani e il Barcellona non c’è feeling…: “Barcellona è una città meravigliosa, la squadra è fortissima, ma da tempo succede che i giocatori brasiliani si lascino male con la società. Era già accaduto prima di me con Romario e dopo sarebbe successo con Ronaldinho”.

Le magie di Ronaldo con l’Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy