Sampdoria, l’ex Garrone contro Sarri: “Ha ingigantito i cori dei tifosi”

Sampdoria, l’ex Garrone contro Sarri: “Ha ingigantito i cori dei tifosi”

L’ex presidente blucerchiato dice la propria sul caso che ha scosso la gara contro il Napoli

di Redazione ITASportPress

Sampdoria-Napoli non è una partita destinata a passare nella storia del calcio. Certo, bello il gol di Milik e di spessore la possibile ultima prestazione esterna degli azzurri targati Sarri, ma tutto è passato in secondo piano nella notte dello scudetto consecutivo numero 7 della Juventus. Della gara di “Marassi” resterà però il brutto episodio dei cori di discriminazione sollevatisi dalla Gradinata Sud in direzione dei tifosi del Napoli. I classici “cani sciolti”, ma Maurizio Sarri si è infuriato al punto da spingere il direttore di gara Gavillucci a sospendere la partita per qualche minuto e il presidente doriano Massimo Ferrero a correre sotto il settore dei sostenitori blucerchiati per far interrompere quelle tristi litanie.

Così, mentre si discute sull’accaduto e il presidente De Laurentiis sembra pronto a minacciare il ritiro della squadra dal campo qualora tutto questo si ripetesse in futuro, due giorni dopo la partita ha preso la parola l’ex numero uno della Sampdoria Edoardo Garrone, che ha espresso il proprio, per certi versi sorprendente, punto di vista intervenendo alla trasmissione “Forever Samp”, in onda su Telenord: “Non sono i primi cori che si sentono negli stadi, penso si sia ecceduto e che la vicenda sia stata ingigantita dalle proteste di Sarri e dalla decisione dell’arbitro di sospendere la partita”.

Garrone si schiera invece a favore dell’intervento di Ferrero: “È stato in linea con quanto ha sempre detto, che il calcio debba essere uno spettacolo e un divertimento. Lui è coerente, altri colleghi predicano certe cose e poi ne fanno altre…”.

Un commento anche sulla stagione della Samp: “Credo che la delusione dei tifosi derivi dall’andamento del campionato e dalla paura che vengano ceduti i pezzi migliori: se avessimo fatto meglio il girone di ritorno rispetto a quello d’andata ci sarebbe un altro clima. Un club come la Sampdoria non può prescindere da qualche cessione per creare le condizioni per reinvestire, ma in questi quattro anni Ferrero ha fatto bene sul piano economico e sportivo: merita fiducia”.

Mercato Samp, Ferrero “scarica” Torreira

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy