Sassuolo, De Zerbi: “Ci aspettavamo di soffrire. Matri un esempio per tutti”

Sassuolo, De Zerbi: “Ci aspettavamo di soffrire. Matri un esempio per tutti”

L’allenatore dei neroverdi commenta il sofferto successo sul Catania in Coppa Italia

di Redazione ITASportPress

Dopo due pareggi e una sconfitta in campionato il Sassuolo torna a vincere eliminando il Catania al quarto turno di Coppa Italia.

Gara più ostica del previsto però per i neroverdi, che hanno risolto la pratica solo a pochi minuti dalla fine grazie a un gol di Locatelli che ha evitato l’appendice dei tempi supplementari permettendo agli emiliani di avanzare agli ottavi di finale, dove l’avversario sarà

L’allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, ex della partita, ha analizzato così ai microfoni di Rai Sport la gara che permetterà al tecnico bresciano di vivere un’altra partita da ex, quella contro il Napoli: “Ogni partita può presentare delle insidie se la si prende sotto gamba, in particolare in Coppa Italia. Ci aspettavamo di soffrire, oggi ho mandato in campo chi non aveva giocato molto finora e abbiamo giocato sotto ritmo soffrendo la personalità di un Catania che aveva più motivazioni e che in Serie C è fuori categoria”.

Decisivo Alessandro Matri, con un gol e un’altra rete propiziata: “Alessandro sta bene fisicamente e psicologicamente, quando entra si fa sempre trovare pronto. È un esempio per tutti, in particolare per i più giovani per l’impegno che mette in ogni partita e in ogni allenamento”.

Ora il Napoli: “Teniamo alla Coppa Italia e abbiamo una rosa ampia per gestire il doppio impegno” ha concluso De Zerbi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy