Serie C, Cuneo-Entella si rigioca, i liguri elogiano l’arbitro per l’ammissione dell’errore tecnico

Serie C, Cuneo-Entella si rigioca, i liguri elogiano l’arbitro per l’ammissione dell’errore tecnico

La gara era finita 1-1, ma il direttore di gara non aveva espulso un giocatore dei piemontesi ammonito per due volte

di Redazione ITASportPress

Dopo sei vittorie consecutive, la marcia della Virtus Entella nel girone A di Serie C si è arrestata con due pareggi di fila, frutto anche della stanchezza per le tante gare ravvicinate che è costretta a giocare la squadra di Boscaglia, rimasta ferma per quasi tre mesi da metà agosto a fine ottobre per i noti fatti relativi alla riammissione in B non avvenuta.

Ma se l’1-1 contro il Siena non si modificherà, l’ultima partita giocata contro il Cuneo al “Paschiero” e terminata con lo stesso punteggio dovrà essere rigiocata.

L’arbitro Daniele Perenzoni di Rovereto ha infatti ammesso l’errore tecnico commesso nella mancata espulsione del centrocampista del Cuneo Simone Paolini, nonostante il giocatore fosse stato ammonito per due volte.

Il direttore di gara ha ammesso l’errore già negli spogliatoi, portando alla decisione del Giudice Sportivo, espressa in un comunicato. “Il Giudice Sportivo ha deciso la ripetizione della gara Cuneo-Entella in quanto non regolarmente svolta per la doppia ammonizione del giocatore Simone Paolini non sanzionata dal direttore di gara con l’espulsione, demandando alla Lega di competenza la fissazione della data e dell’orario di svolgimento”.

L’Entella ha apprezzato il comportamento del direttore di gara, diramando a propria volta questo comunicato: “Il suo comportamento ha rappresentato un esempio di onestà e trasparenza per tutti gli intrepreti di un movimento calcistico che non può prescindere da questi valori”.

Per il club ligure da una parte la soddisfazione di poter rigiocare la partita, dall’altro il problema di trovare una nuova data in un calendario già fittissimo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy