Serie C, il presidente del Potenza ha la soluzione: “Serve il semiprofessionismo”

Serie C, il presidente del Potenza ha la soluzione: “Serve il semiprofessionismo”

Salvatore Caiata lancia Gravina per la presidenza della Figc: “È l’uomo giusto”

di Redazione ITASportPress

La Serie C si è messa faticosamente in moto, a quanto pare con l’organico ormai definitivo. A parte la Viterbese, tutte le squadre hanno giocato almeno una partita dopo che nello scorso weekend hanno esordito anche i cinque che club che hanno inseguito il ripescaggio per tutta l’estate, Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana.

Il vulnus di quanto successo in estate però non è facile da rimuovere e soprattutto ha lasciato inalterati alcuni problemi del calcio italiano, su tutti l’incertezza sui poteri della giustizia sportiva.

Un suggerimento per risolvere una crisi di sistema preoccupante è arrivato dal presidente del neopromosso Potenza, nonché deputato per il Gruppo Misto, Salvatore Caiata, che ha parlato ai microfoni di TuttoC.com, lanciando al contempo la candidatura di Gabriele Gravina per la presidenza della Figc: “Ho richiesto attraverso un’interrogazione parlamentare la possibilità di introdurre il semiprofessionismo in Lega Pro, che sarebbe l’unica vera ancora di salvezza per tutte le piccole società di provincia. Sono sicuro che sarà la persona giusta per il calcio italiano. E spero di costruire insieme a lui questo percorso che porti al semiprofessionismo della terza serie”.

Non si tratta ovviamente di un’idea nuova, bensì di una proposta che ritorna ciclicamente e che farebbe tornare indietro agli anni ’70, quando il torneo di C era appunto considerato semiprofessionistico. Il tutto farebbe ovviamente il bene delle società a livello di rapporti contrattuali, tesseramenti e sgravi fiscali.

Caiata ha poi detto di essere pronto a dare battaglia per riformare la giustizia sportiva: “Ho manifestato al sottosegretario Giorgetti alla Camera il fatto che la Giustizia Sportiva non può essere così confusionaria e altalenante nelle sentenze: mi ha risposto positivamente, chiedendo al Coni un’autoregolamentazione in tempi rapidi, altrimenti decreterà in merito”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy