Turchia, cambia fuso orario: gare Champions ed Europa League finiranno a notte inoltrata

Attraverso un decreto del 7 settembre 2016, il governo di Ankara ha deciso di sposare le lancette a +3 rispetto al meridiano di Greenwich

Commenta per primo!

L’ora solare è alle porte, ma non per la Turchia che il 30 ottobre manterrà quella legale in maniera permanente. A deciderlo un decreto legge del 7 settembre, con il quale il governo di Ankara sancisce un nuovo fuso orario per tutto il Paese: tre ore in più rispetto al meridiano di Greenwich. In pratica, le lancette segneranno, ad esempio, la stessa ora di Mosca, Baghdad, La Mecca. Il motivo di questa decisione è il risparmio energetico derivante dall’ora legale, stimato in circa 500 milioni di dollari all’anno. Tuttavia, a quanto pare ai turchi interessa anche un’altra questione: quella degli orari delle competizioni calcistiche internazionali. Infatti, con il nuovo fuso potrebbero sorgere diversi problemi per i tifosi: l’Uefa fa iniziare le partite della Champions League alle 21,45 e quelle dell’Europa League alle 19 e alle 21,05. Di conseguenza, con questo nuovo provvedimento, le gare inizieranno rispettivamente alle 22,45, alle 21 e alle 23,05 ora locale. Gli appassionati, così, si troveranno a seguire la loro squadra del cuore fino a notte inoltrata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy