Vendetta Mihajlovic, il Bologna sorprende il Torino (3-2)

Vendetta Mihajlovic, il Bologna sorprende il Torino (3-2)

Colpo dei rossoblù in casa della squadra di Mihajlovic

di Redazione ITASportPress

Crolla in casa contro il Bologna l’imbattibilità del Torino, che non perdeva da sette partite. Dopo non aver subito reti per sei gare, i granata ne incassano quattro in due partite: ininfluente quello di Paganini a Frosinone, pesantissimo il tris inflitto dal Bologna del grande ex Sinisa Mihajlovic, capace di servire fredda e inattesa la rivincita dopo l’esonero del gennaio 2018.

Il Toro resta quindi a 44 punti perdendo punti pesanti nella corsa all’Europa League, il Bologna sale a 24 punti, momentaneamente fuori dalla zona retrocessione in attesa della partita dell’Empoli contro il Frosinone.

Il Torino parte bene e si porta in vantaggio dopo cinque minuti grazie a un tiro di Ansaldi deviato da Pulgar, ma la reazione del Bologna è veemente. Orsolini prima impegna Sirigu, poi offre a Palacio un pallone rifinito per il tocco vincente di Poli, appena subentrato a Dzemaili e bravo ad anticipare lo stesso Ansaldi. Il black out dei granata si prolunga fino al 34′ quando un fallo di mano di Meité è punito con il rigore dall’arbitro: Pulgar spiazza Sirigu e spalanca alla squadra di Mazzarri un secondo tempo in salita.

Il Bologna infatti approccia la ripresa per abbassare i ritmi e puntare le ripartenze, trovando due gol in pochi minuti: il primo, al 13′, firmato da Sansone, è annullato per fuorigioco, ma il tris arriva al 25′ con Orsolini, a segno con un gran tocco di punta su assist di Palacio.

Il Toro ha una montagna ripida da scalare e non sembra crederci: tardivo il gol di Izzo all’88’, dopo l’espulsione dell’ex Lyanco per doppia ammonizione e favorito da una papera di Skorupski. Nel recupero rosso anche per Ola Aina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy