Zenit, Paredes: “La Roma mi ha venduto per fare soldi”

Zenit, Paredes: “La Roma mi ha venduto per fare soldi”

Il centrocampista argentino strizza l’occhio alla Serie A: “Mi manca, ma sto bene in Russia”

di Redazione ITASportPress

È uno dei punti di forza dello Zenit San Pietroburgo di Roberto Mancini, impegnato nella rincorsa alla Lokomotiv Mosca in vetta al campionato russo e in corsa anche in Europa League.

Ma alla vigilia del primo Mondiale della propria carriera, che il ct dell’Argentina Jorge Sampaoli non potrà negargli in virtù dell’ottimo rendimento avuto in Russia nell’ultimo biennio, Leandro Paredes strizza l’occhio al campionato italiano, dove potrebbe fare rientro al termine dell’attuale stagione.

Intervistato da “Extratime”, settimanale de La Gazzetta dello Sport, l’ex di Roma e Empoli è tornato sull’addio ai giallorossi nell’estate 2016: “La Roma mi ha venduto per fare soldi, ma in Italia ho passato 3 anni decisivi e la Serie A un po’ mi manca. Mancini è stato determinante per la scelta di venire qui allo Zenit, qui a San Pietroburgo sto benissimo e vorrei restare in Russia. Penso solo al presente”.

Paredes è stato a lungo nel mirino della Juventus, vicina ad acquistarlo dalla Roma proprio poco prima del trasferimento del centrocampista in Russia.

Zenit, Mancini furioso con l’arbitro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy