Barcellona, resta vivo il sogno Pogba: il francese può dire addio al Manchester United

Barcellona, resta vivo il sogno Pogba: il francese può dire addio al Manchester United

C’è tempo fino al 31 agosto per mettere le mani sul centrocampista francese

di Redazione ITASportPress

La chiusura del mercato in entrata in Premier League e il mancato acquisto di un altro centrocampista in casa Manchester United potrebbero svantaggiare in partenza l’operazione che vorrebbe Paul Pogba al Barcellona entro la fine di questa finestra di mercato. La speranza del club blaugrana di vedere in Spagna il 25enne francese c’è ed è ancora piuttosto forte. Secondo quanto scrive il Mundo Deportivo, infatti, esistono ancora dei fattori interni alle vicende dei Red Devils, che potrebbero cambiare le carte in tavola e favorire la buona riuscita dell’operazione.

STRAPPO – Uno dei motivi per cui il Barcellona crede di poter acquistare Pogba, è senza dubbio il rapporto ai limiti del quieto vivere con José Mourinho. I rapporti tra il francese e il tecnico portoghese non sono mai stati idilliaci e nell’ultimo periodo sono addirittura peggiorati, a causa anche del procuratore dell’ex Juventus Mino Raiola.

VOLONTA’Pogba vuole lasciare lo United e sia lui che il suo agente stanno lavorando su questa linea. Dalla bocca del giocatore non è uscita una parola in merito e questo evidenzia il suo impegno nei confronti del suo club, ma neppure una dichiarazione in senso opposto a bloccare le voci sulla sua partenza. Tutto questo in un clima in cui anche i massimi vertici societari, e volti noti dell’ambiente dei Red Devils come Rio Ferdinand, hanno più volte chiesto chiarezza per mettere la parola fine su questa storia.

BARCELLONADal canto suo, il club blaugrana non ha mai nascosto che il colpo Pogba sarebbe quello più gradito per il centrocampo di Valverde e che la firma del francese porterebbe alla massima soddisfazione di tutto l’ambiente catalano. Sia il presidente Bartomeu che Ramon Planes, assistente di Eric Abidal, hanno una relazione continua con Mino Raiola che, ad oggi, sembra essere il più grande alleato per provare a chiudere la trattativa. In casa blaugrana è chiaro come l’innesto eventuale a centrocampo deve essere di un certo livello e Paul Pogba sarebbe esattamente la figura ideale. Non solo in termini di qualità tecnica ma anche a livello di marketing e media che porterebbe un vantaggio anche a livello di visibilità.

DECISIVO – Un fattore importante nella trattativa sarebbe una sorta di formula presente nel calcio inglese chiamata “richiesta di trasferimento”. Nel caso di Pogba, il giocatore potrebbe forzare la mano in quanto insoddisfatto della sua condizione lavorativa. Addirittura potrebbe dichiarare di sentire i propri diritti violati tanto da poter rompere con il club di appartenenza. Una formula simile era già stata utilizzata da Coutinho passato dal Liverpool proprio al Barcellona nella scorsa estate. I blaugrana sperano accada nuovamente e sino al 31 agosto c’è tempo di sperare nel grande colpo.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. amarvid_361 - 4 mesi fa

    Ma quale sogno? IL sogno, piuttosto, di Raiola. SE il Barcellona lo avesse voluto, se lo sarebbe preso senza alcun problema. Ma non lo vuole. MIca sono diventati tutti scemi in Catalogna. Pogba fa il panchinaro a Manchester, figurarsi al Barça. E ovviamente non è mai interessato nemmeno alla JUve, che ha oggi uno squadrone e mettersi in squadra POgba rappresenterebbe solo un problema in più per Allegri.
    Pogba, cari signori, non sa giocare a pallone. Esattamente come Balotelli (a dire il vero un pò meglio di lui), anche lui strombazzato desiderio di mercato (sic!!) di Fiorentina, Napoli, Bologna, ecc. Nulla di vero, perchè Balo è un mezzo giocatore. Una volta si poteva almeno dire: quando sarà grande… ora nemmeno più quello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy