Philippe Mexès: “Quando ero in difficoltà con la Roma potevo andare al Lione”

Philippe Mexès: “Quando ero in difficoltà con la Roma potevo andare al Lione”

L’ex difensore di Milan e Roma ha parlato del suo rapporto con la Nazionale

Commenta per primo!

Durante un’intervista a Football France, l’ex difensore della Nazionale francese, Philippe Mexès, ha dichiarato di aver respinto a suo tempo le proposte di Lione e Marsiglia. L’ex giocatore di Milan e Roma ha infatti parlato delle possibilità che gli erano state offerte per tornare in Francia, anche “a fine carriera”. Il francese ha inoltre ammesso di aver notato che oggi i giocatori della Nazionale sono pronti addirittura a distruggersi l’uno con l’altro.

“Più volte, anche alla fine della mia carriera, sarei potuto tornare a giocare nel campionato francese, ma sentivo che era necessario aspettare. Questo non mi ha spaventato, perché ho giocato in grandi club. Gérard Houllier mi aveva cercato in un momento in cui ero un po’ in difficoltà con la Roma. Sarebbe stato facile lasciare in quel momento e andare al Lione, ma non sarei stato me stesso. Mi piace contraddire la gente, per dimostrare loro che si sbagliano. Mi aggrappai per riconquistare il mio posto. Anche Deschamps mi voleva; voleva vedere me e Rami al centro della difesa del Marsiglia, e in attacco Jérémy Ménez” ha dichiarato l’ex difensore. Un’altra interessante rivelazione riguarda il suo rapporto con la Nazionale francese, che non è sempre stato facile. Nonostante conservi un ottimo ricordo del suo esordio, insieme a Zidane, Barthez e Thuram, ha dichiarato che la situazione è cambiata con l’arrivo dei nuovi giocatori: “È arrivato un nuovo allenatore e i giocatori sono cambiati. Ho visto giocatori cercare di distruggere i compagni. Alcuni ci sono anche riusciti… È per questo che a volte non mi sono sentito al mio posto” ha concluso Mexes.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy