Raiola su Donnarumma: “Minacce e ambiente violento, i soldi non c’entrano”

Raiola su Donnarumma: “Minacce e ambiente violento, i soldi non c’entrano”

Le parole dell’agente del procuratore del Milan ai microfoni de “La Domenica Sportiva – Estate”

Il procuratore Mino Raiola, ai microfoni di Rai 2 durante “La Domenica Sportiva – Estate”, commenta così la decisione del portiere 18enne Gianluigi Donnarumma di non prolungare il contratto con il Milan, nonostante una proposta di rinnovo sulla base di un quinquennale a 5 milioni di euro a stagione: “Siamo stati costretti a prendere delle decisioni. Il tutto è finito su piazza e si è creato un ambiente violento, lui e la famiglia hanno ricevute minacce. Nessun problema di soldi. Non c’è stato concesso tempo. Clausola rescissoria? Non ci siamo arrivati a questo punto. Gli atteggiamenti delle ultime settimane li abbiamo osservati tramite voi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy