Ranieri, frecciata ai top club: “Non spendo 200 milioni, preferisco prendere giocatori funzionali”

Il manager italiano del Leicester City: “Seguiamo la filosofia del nostro presidente, lui punta ad una crescita lenta e costante”

Commenta per primo!

Quella compiuta dal Leicester City nella scorsa stagione è considerata, da molti addetti ai lavori, una delle più grandi imprese della storia del calcio mondiale: la vittoria della Premier League della squadra di Claudio Ranieri, e la conseguente qualificazione in Champions League, ha del clamoroso. Tuttavia, nonostante i recenti successi, le strategie sul mercato del club campione d’Inghilterra non cambiano e a confermarlo è stato proprio il manager italiano delle Foxes al Daily Mail: “Io non voglio spendere 200 milioni di sterline per il calciomercato, quello che voglio fare è semplicemente comprare i giocatori giusti per la mia squadraNon conta se le nostre rivali spendono un sacco di soldi, noi spendiamo quello che serve spendere senza eccedere. Seguiamo la filosofia del nostro presidente, lui punta ad una crescita lenta e costante e sono sicuro che le fondamenta sono state gettate, adesso stiamo costruendo il primo piano della nostra casa. Proprio come l’anno scorso, partiamo per metterci al sicuro al più presto. Una volta raggiunto l’obiettivo punteremo a fare qualcosa di più. Il titolo? Certo che non vogliamo lasciarlo ad altri: noi ci batteremo fino alla fine e, se qualcuno avrà fatto meglio di noi, gli faremo i complimenti. Nel mio lavoro nessuno è intoccabile. In Italia, ad esempio, c’erano club che cambiavano i tecnici ogni tre giornate. Ora lo fanno già durante il precampionato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy