Catania, Lo Monaco a ISP: “Tifosi state vicini alla squadra e insieme la B è più vicina”

Catania, Lo Monaco a ISP: “Tifosi state vicini alla squadra e insieme la B è più vicina”

L’amministratore etneo tende la mano ai tifosi che hanno disertato per protesta il Massimino contro il Potenza

di Redazione ITASportPress

L’ad del Catania Pietro Lo Monaco ai microfoni di Itasportpress.it cerca di riaprire un dialogo con una parte della tifoseria rossazzurra che ha deciso di non entrare allo stadio domenica scorsa contro il Potenza e si ripeterà anche con la Juve Stabia. Il rapporto con il tifo organizzato delle curve si è infatti interrotto dopo alcune affermazioni discutibili del dirigente di Torre Annunziata in conferenza stampa che non sono andate giù agli ultrà. “Ho sempre detto che il Catania ha bisogno della sua gente e di tutti i suoi tifosi, di quelli delle curve e quelli delle tribune -attacca Lo Monaco -. Ho sempre affermato che i tifosi sono una componente importante e che con loro si ha una marcia in più al Massimino. Purtroppo non possiamo averli in trasferta per i noti fatti che non voglio ripetere, ma vedere al Cibali 400 tifosi del Potenza e pensare che quando andiamo in trasferta non possiamo avere lo stesso seguito di pubblico, mi fa rabbia. I tifosi soffrono come noi allo stadio e fischiare la squadra alla prima palla sbagliata, ci danneggia e non so bene a chi giova. Non conosco bene qual è l’obiettivo di chi ci ha contestato a prescindere da come andavano le cose durante la partita. Non è scritto da nessuna parte che il Catania deve stravincere il campionato e stare già 3-0 al 30′. E’ nel Dna del club etneo la sofferenza. Poi ricordo che le promozioni sono arrivate attraverso la sofferenza e allora anche in questa stagione difficile per tutti dove anche il Catanzaro cade a Bisceglie, ci può stare che la squadra rossazzurra possa incappare in qualche scivolone. Ma bisogna stare tutti uniti per l’amore della maglia. Con Novellino qualcosa è cambiato. I ragazzi hanno risposto bene dal punto di vista caratteriale. Contro il Potenza ho visto una squadra determinata e compatta. Bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno visto che in B possiamo andarci anche attraverso i playoff, a patto che anche i tifosi spingano come sanno fare e senza contestare per partito preso”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy