Catania, Lo Monaco a ISP: “Vittoria di ieri vale 4 punti e per la B ci siamo. Il voto che do ai tifosi è…”

Catania, Lo Monaco a ISP: “Vittoria di ieri vale 4 punti e per la B ci siamo. Il voto che do ai tifosi è…”

L’ad rossazzurro all’indomani della strepitosa vittoria contro la Juve Stabia dice la sua a Itasportpress

di Redazione ITASportPress

La Juve Stabia, capolista del Girone C di Serie C, è capitolata ieri per la prima volta in questa stagione, al Massimino fermata da un Catania bello, sereno e determinato messo in campo dal condottiero Walter Novellino. L’analisi del successo davanti ai 16 mila del Cibali, dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco che ai microfoni di Itasportpress.it, ha detto: “Il merito di questo exploit, è senza dubbio dei ragazzi. Aver battuto una squadra importante che ha fatto sinora un campionato strepitoso, dimostra che il gruppo ha dato tutto ed è molto solido. Questa vittoria vale 4 punti visto che siamo in vantaggio negli scontri diretti con i campani. In campo avevamo 5 under, ed è questa una situazione che deve essere rimarcata visto che in C molti club vanno avanti con gli over che tolgono spazio ai giovani”.

TIFOSI – “E’ stato bello poi perchè abbiamo vinto davanti alla nostra gente. L’amore che hanno per i colori rossazzurri è immenso e lo hanno ancora una volta dimostrato ieri. Il pubblico ha avuto un’ importanza rilevantissima nel successo contro la Juve Stabia, quindi quella di ieri è una vittoria di tutti.  Con i tifosi sono stato sempre chiaro riguardo a un certo modo di fare tifo. Il pubblico del Catania è quello di ieri e mi sento di dare un bel 10 ai tifosi delle curve e quelli delle tribune. Quando ho parlato, alzando la voce, non ho fatto altro che richiamare tutti e mettere le cose nella giusta dimensione. Non ho offeso nessuno e sono felice che adesso si vada tutti verso una sola direzione”.

CI SIAMO ANCHE NOI – “Il campionato adesso è riaperto e non mi sorprende che Catanzaro e Trapani abbiamo perso contro due squadre scorbutiche come Rieti e Virtus Francavilla. Siamo pronti alla battaglia finale e vogliamo vincere il torneo, ma non facciamo calcoli adesso. Marzo è il mese della verità e noi dobbiamo giocare per vincerle tutte le gare che restano, poi faremo i conti alla fine”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy