Catania, Lo Monaco ha cucinato una grande torta ma manca soltanto la ciliegina…forse due

Catania, Lo Monaco ha cucinato una grande torta ma manca soltanto la ciliegina…forse due

Fino a poco tempo fa si sprecavano illazioni, congetture e dietrologie, ma Lo Monaco sta facendo le cose in grande

Manca soltanto la ciliegina. Ma la torta che il Catania sta cucinando è già di quelle da far invidia a ogni maestro pasticcere in circolazione. Aggiungere al top Lodi, Tedeschi, Caccetta, Semenzato e Aya, significa che sta nascendo una squadra che dovrà puntare alla conquista del campionato senza passare dalla lotteria dei play off.  Lo Monaco sta facendo le cose in grande. Un mercato così ricco di elementi forti e di categoria, era quello che volevano i tifosi da tempo. Adesso bisognerà prendere un fortissimo attaccante, che sia Rachid Arma va benissimo o altri, e un bravo difensore che sappia avviare l’azione. Il top è il difensore del Foggia, Tommaso Coletti, uno che dà del tu al pallone. Due acquisti top per un Catania che spaventerebbe già Lecce e Trapani. 

Il Catania si sta preparando per diventare grande subito. Vuole bruciare le tappe, aggredire il suo futuro a suon di investimenti alla faccia di chi, non credeva nel progetto accusando Lo Monaco di essere risparmioso. È vero che il Catania di oggi sembra un giocatore di poker che si gioca tutto per sbancare il tavolo al primo colpo. Ma viste le carte che ha in mano sarebbe ingeneroso non pensare in grande. Se la torta, già riccamente farcita, verrà poi arricchita anche da una ciliegina, allora non ci saranno più dubbi: il Catania potrà vincere a mani basse il Girone meridionale di Serie C.

Sicuramente avrà gli abiti giusti per non sfigurare sfilando accanto a Lecce, Trapani e Matera. Sta nascendo un grande Catania. Quanto grande lo diranno la ciliegina e il lavoro del suo allenatore Lucarelli, uno che ha già dimostrato di avere il carattere giusto per portare il Catania in Serie B. L’impresa non è priva di ostacoli: ogni sovvertimento dell’ordine costituito, lo insegna la storia, rischia di lasciare sul campo dolori e macerie, e soprattutto di generare illusioni difficili da gestire. In ogni caso, a giudicare dall’entusiasmo che si respira a Torre del Grifo un obiettivo è stato centrato: è tornata la passione. I tifosi gioiscono. Il Catania è tornato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy