VERSIONE MOBILE
 Venerdì 27 Febbraio 2015
CATANIA NEWS
CATANIA NEWS

CATANIA, sei vittima di...Cesarini

07.03.2013 09:24 di Emanuele Strano  articolo letto 1366 volte

In ambito sportivo non c’è peggior delusione di vedersi sfuggire un traguardo quasi raggiunto. E’ questo l’amaro sentimento che avranno sicuramente provato i ventimila supporters al Massimino domenica scorsa, quando al gol di Palacio nei minuti finali del match si sono visti sfuggire la possibilità tanto agognata di piazzarsi nei piani alti della classifica della Serie A.
Eppure quella di Rodrigo Palacio è solo l’ultima delle tante realizzazioni subite dalla squadra etnea poco prima del triplice fischio finale. Il cattivo trend cominciò già alla prima giornata, quando fu l’esordiente Nico Lopez della Roma a distruggere i sogni di vittoria catanesi in trasferta nella capitale; lezione che evidentemente non fu appresa dagli uomini di Maran, che furono beffati poi da Konè del Bologna, Di Natale dell’Udinese e Togni del Pescara in trasferta, e da Andreolli del Chievo, El Shaarawy del Milan e per l’appunto da Palacio al Massimino.
Se gloriosamente ricordiamo la mezzala juventina Renato Cesarini per i suoi famosi gol nei minuti di recupero, con sentimento opposto i tifosi etnei iniziano ad avere paura di una “Zona Catania”. E’ infatti un record negativo quello della squadra catanese, che si ritrova in prima posizione nella speciale classifica delle squadre che hanno subito più gol dopo il novantesimo.
Ed è davvero un peccato, perché il Catania di Maran è la vera sorpresa di questo campionato, con un gioco tecnico e spettacolare e un collettivo ben affiatato che pecca appunto solo in termini di concentrazione. Senza queste beffe in extremis, infatti, il Catania avrebbe ben 6 punti in più, trovandosi a pari merito al terzo posto con il Milan lottando per un piazzamento in Champions League.
Traguardi prestigiosi ma non ancora del tutto impossibili. Maran dovrà lavorare bene su questo aspetto mentale di fondamentale importanza per un club militante nella massima serie, trasformando un gruppo di validi giocatori in possibili protagonisti di palcoscenici europei.


Altre notizie - Catania News
Altre notizie
 

ATTACCO ALLA GERMANIA: L’ITALIA PUÒ RECUPERARE IL QUARTO POSTO IN CHAMPIONS?

La storica “manita” di qualificate italiane agli ottavi di Uefa Europa League ci riporta indietro, indietro ai tempi in cui il Parma di Malesani era una delle “Sette Sorelle” della Serie A e poteva fare il bello e il cattivo tempo in Coppa Uefa, spadronegg...

CATANIA, I 20 CONVOCATI PER IL FROSINONE

L'allenatore del Catania Dario Marcolin ha convocato 20 giocatori per la sfida in programma domani alle 15.00 contro il...

ROMA, 35 MILIONI DALL'INGHILTERRA PER LJAJIC

Adem Ljajic è finalmente esploso in maglia giallorossa: il 23enne trequartista serbo è quello che ha...

UDINESE, STRAMACCIONI: "A CESENA VOGLIO UNA SQUADRA DECISA"

L'allenatore dell'Udinese Andrea Stramaccioni ha parlato in conferenza stampa in vista della gara di...

ESCLUSIVA - FROSINONE, GUCHER: "IMPORTANTE FARE RISULTATO A CATANIA MA CI SARÀ TURNOVER"

In vista del match Catania-Frosinone ha parlato ai nostri microfoni Robert Gucher. Il centrocampista austriaco analizza il...

ESCLUSIVA- N. SCALA: "ZENIT PUÒ FARCELA COL TORINO MA NAPOLI PIÙ FORTE DELLA DINAMO. SPARTAK SEI DA CHAMPIONS"

Nevio Scala, ex allenatore di importanti club italiani e russi, ha commentato ai microfoni di Itasportpress.it, la doppia...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 Febbraio 2015.
 
Juventus 57
 
Roma 48
 
Napoli 45
 
Lazio 40
 
Fiorentina 39
 
Genoa 36
 
Sampdoria 36
 
Inter 35
 
Milan 33
 
Torino 33
 
Palermo 33
 
Sassuolo 29
 
Udinese (-1) 28
 
Empoli 27
 
Hellas Verona 25
 
Chievo Verona 24
 
Atalanta 23
 
Cagliari 20
 
Cesena 16
 
Parma (-1) 10*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   ITA Sport Press Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.