I sogni della B del Catania s’infrangono sulla traversa: il Siena passa ai rigori e va in finale

I sogni della B del Catania s’infrangono sulla traversa: il Siena passa ai rigori e va in finale

Notte di grande calcio al Massimino con 20 mila spettatori rossazzurri sugli spalti

di Redazione ITASportPress

Una botta tremenda. Per le dimensioni, e perché inattesa. Nella notte dei rimpianti e delle traverse, svanisce il sogno del Catania di andare alla finalissima di Pescara per tornare in B. I rossazzuri restano in terza serie e vedono sfumare il sogno di tornare nel torneo cadetto dopo una notte di rabbia e frustrazione finita ai calci di rigore dopo il 2-1 maturato sul campo. Il Siena vince al Cibali, davanti a 20 mila tifosi rossazzurri, che hanno sognato l’impresa del Catania, e porta via il pass per la finalissima di Pescara dove affronterà il Cosenza. Lucarelli aveva chiesto cinismo, carattere e orgoglio ai suoi, lo ha avuto in parte ma non è bastato per passare il turno contro un Siena solido che ha alzato un muro davanti a Pane e che ha resistito in 10 uomini per quasi un’ora. Il Cibali si è svuotato il vaso è colmo. Anche stasera il Catania ha sciupato diverse occasioni e i sogni si sono infranti sulla traversa. Prima di Lodi al termine dei supplementari e poi di Mazzarani nell’ultimo rigore della interminabile serie. Bisogna guardare al futuro, prossimo e non solo. Non ci sarà probabilmente una rivoluzione ma un processo evolutivo. Fare degli innesti sarà fisiologico. Arriveranno volti nuovi per creare un mix di giovani e giocatori più esperti.

CRONACA

Il Siena va in finale avendo battuto il Catania per 4-3 dopo i calci di rigore

MAZZARANI (C) TRAVERSA

MAROTTA (S) GOL

DI GRAZIA (C) GOL

SBRAGA (S) GOL

BLONDETT (C) FUORI

BULEVARDI (S) PARATO

CURIALE (C) GOL

DAMIAN (S) GOL

LODI (C) GOL

GERLI (S) GOL

Scelta la porta è quella della curva Nord. Comincia il Siena con Gerli

Pisseri per il Catania e Pane per il Siena saranno i protagonisti adesso della interminabile sfida

Tensione altissima al Massimino, mai nella storia recente una partita era finita ai calci di rigore

Molto sfortunato in questo secondo tempo supplementare il Catania che ha colpito una traversa e mancato il 3-1 per pochissimo

Termina anche il secondo tempo supplementare si va ai rigori

15′ Clamorosa occasione per il Catania con Manneh che la mette in area ma nessuno devia

13′ Incredibile traversa di Lodi su punizione Catania vicinissimo al 3-1

11′ Espulso Rondanini per fallo su Manneh Siena in 9

10′ Buon destro di Bulevardi ma palla sul fondo

9′ C’è solo Marotta in attacco per il Siena che si difende in nove

8′ Rizzo a rimorchio il suo destro sfiora la traversa

7′ Mazzarani la mette in mezzo e Pane si fa scivolare il pallone dalle mani ma poi lo recupera

4′ Catania spinge anche con il sostegno dei tifosi

1′ Riparte il match

Finisce anche il primo tempo supplementare al Massimino

15′ Un minuto di recupero e Pane salva miracolosamente su Manneh. Catania vicinissimo al vantaggio

13′ Match spezzettato e Catania che è stanchissimo così come la squadra avversaria

11′ Punizione Catania: dalla sinistra la battuta di Lodi ma nulla da fare la difesa del Siena libera

7′ Catania con Manneh ma non trova sbocco l’iniziativa a sinistra

5′ Manneh largo a sinistra e Di Grazia a destra, il Catania prova a sfruttare le fasce

4′ Soffre ma recupera il numero 32 etneo

3′ Mazzarani a terra si è fatto male ad un braccio

2′ Catania che sembra disposto con un 3-4-3

1′ Si parte

Sostituzione Catania: Blondett prende il posto di Aya

Il Cosenza intanto supera per 2-0 il Sudtirol e va in finale. I calabresi attendono adesso a Pescara una tra Catania e Siena

94′ Finisce 2-1 si va ai supplementari

92′ Stanchezza in campo mentre si profilano i tempi supllementari

90′ Saranno 4 i minuti di recupero

89′ Siena che sembra stare meglio in campo del Catania che è in superiorità numerica

86′ Si divora il pareggio il Siena: Guberti di testa solo in area la manda fuori

85′ Escono Neglia e Vassallo ed entrano Damian e Mahrous

83′ Che partita al Massimino, tensione altissima

80′ Russotto non recupera dopo il fallo di Iapichino e Manneh prende il suo posto

76′ Espulso Iapichino per fallo su Russotto. Il 15 bianconero era stato già ammonito. Episodio chiave

75′ Il cambio tattico di Lucarelli ha dato vivacità al Catania

74′ Siena pericoloso con una conclusione di Bulevardi alta

72′ Siena che cambia: Guberti al posto di Santini autore del gol del vantaggio

71′ Mazzarani in campo al posto di Biagianti stanchissimo. Rizzo regista

70′ Ammonito Iapichino per fallo su uno scatenato Russotto

69′ Russotto sta facendo una buona partita a destra

68′ Con questo risultato si va ai supplementari

66′ Rigore battuto da Lodi e GOOOOLLLLLLLLL Catania la ribalta

65′ Rigore per il Catania, fallo di mano di Rondanini

64′ Ammonito Gervi

63′ Si accende una rissa e vengono ammoniti Bulevardi e Bogdan

62′ Gioco fermo per un infortunio a Pane

61′ Lodi da buona posizione ma la palla va alta

59′ Marotta dalla distanza impegna in due tempi Pisseri

58′ Ammonito Vassallo per fallo su Di Grazia

57′ Siena molto più lungo e forse più stanco difende con qualche affanno

55′ Punizione di Lodi ma Bogdan non riesce a trovare l’impatto con la palla

54′ Pericoloso il Catania con Russotto a destra che la mette in mezzo ma Curiale non arriva per la deviazione

53′ Sostituzione Catania: Di Grazia e Russotto prendono il posto di Caccavallo e Barisic. Catania che resta con 4-3-3

51′ Grandioso Bogdan: in scivolata salve su Marotta

50′ Partita molto tesa e Siena che spezza la manovra etnea

48′ Approccio buono del Catania in questo secondo tempo

47′ Punizione Catania ma nulla di fatto. Siena fa buona guardia

45′ riparte la gara. Non ci sono state novità di formazione

Primo tempo che il Siena ha gestito bene chiudendosi dietro e ripartendo in contropiede. Catania frenato dalla tensione non è riuscito a manovrare con lucidità facendosi sorprendere dal Siena che ha trovato il vantaggio approfittando della lentezza in fase di chiusura di Bogdan e Tedeschi. Gelo al Massimino e Catania in affanno. Barisic è passato a sinistra e questa mossa ha premiato i rossazzurri. Sul cross del numero 9 la testa di Curiale per l’1-1. Finale incandescente con rissa ma l’arbitro non ha espulso nessuno.

Si chiude il primo tempo

45′ Il Catania si è sbloccato: trattenuta di Sbraga su Curiale ma l’arbitro non concede un rigore che dalle immagini sembra netto

44′ GOOLLLLLLL CATANIA: cross di Barisic dalla sinistra e Curiale di testa batte Pane

43′ Annullato anche al Siena un gol viziato da fallo secondo il direttore di gara

42′ Chiude in attacco il Siena con il trio d’avanti davvero pericoloso

40′ Ammonito Caccavallo

39′ Brutto primo tempo del Catania che non è riuscito mai a costruire una azione ragionata. Troppa imprecisione da parte di tutti. Lodi mai incisivo

37′ Conclusione di Porcino, palla deviata in angolo. Sugli sviluppi il Siena trova una punizione in area

35′ Il Catania chiede la concessione di un calcio di rigore per fallo di mano di Rondanini. L’arbitro non lo ravvisa

34′ Caccavallo prova l’assist in mezzo all’area ma non è fortunato

32′ Gol annullato al Catania per fuorigioco di Curiale

31′ Santini ammonito

30′ GOL SIENA: Santini trova una respinta di Pisseri su conclusione di Neglia e porta in vantaggio il Siena appoggiando in rete da pochi passi

28′ Occasione Catania: Bogdan e poi Curiale non trovano il tempo su gioca aereo. Una buonissima opportunità per il Catania sciupata

27′ Tedeschi lancia lungo ma finora non ne ha azzeccata una

26′ Siena che quando si affaccia nella metà campo avversaria è pericoloso. Punizione di Iapichino ribattuta

25′ Erroraccio di Caccavallo in fase di appoggio. Non è possibile così far male al Siena

23′ Il Catania fatica tantissimo a fare tre passaggi di fila. Troppa imprecisione figlia dell’ansia che sta sulla testa e sulle gambe dei calciatori

22′ Biagianti e Lodi non incidono almeno per il momento

21′ Giro palla molto lento dei rossazzurri che non trovano sbocchi sulle corsie esterne

19′ Conclusione di Curiale dal vertice dell’area ma il tiro finisce fuori

17′ Scarsa lucidità del Catania in fase di costruzione. Rossazzurri che stanno sentendo la tensione

16′ Primo cartellino giallo: è per Biaginti che ha commesso un fallo a centrocampo su Santini

14′ Fallo di Tedeschi: punizione Siena che non crea problemi a Pisseri

12′ Neglia dalla sinistra crossa al centro ma Marotta non arriva in tempo per l’incornata

10′ Barisic a destra cerca spazi ma i toscani dietro sono molto organizzati e chiusi

8′ Catania che pressa e cerca di sfondare dalla sinistra di attacco

5′ Prima occasione per il Catania: Tedeschi si gira all’interno dell’area ma non inquadra lo specchio

4′ Calcio d’angolo per il Catania

3′ Che partenza del Siena! Marotta sfonda dalla sinistra ma il passaggio nel cuore dell’area viene bloccato da Pisseri

2′ Buona la partenza del Siena che ha impegnato Pisseri con un tiro di Neglia dalla distanza

1′ Iniziato il match.

Curva Nord e Sud davvero stracolme e non c’è un posto neanche per uno spillo

Sale la tensione al Massimino tra pochi minuti si gioca

Lucarelli lascia in panchina Russotto e propone dal 1′ Caccavallo. Modulo immutato 3-5-2. Mignani conferma la formazione della vigilia e toglie Guberti per dare spazio a Neglia.

Ecco le formazioni ufficiali di Catania e Siena:

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya (dal 90′ Blondett), Tedeschi, Bogdan; Barisic (dal 52’ Russotto, dal 35’ st Manneh), Lodi, Biagianti (dal 26’ st Mazzarani), Rizzo, Porcino; Caccavallo (dal 52’ Di Grazia), Curiale. A disposizione: Martinez; Esposito, Semenzato, Marchese, Bucolo, Mazzarani, Brodic, Ripa. All. C. Lucarelli.

Siena (4-3-3): Pane; Rondanini, Panariello, Sbraga, Iapichino; Bulevardi, Gerli, Vassallo (dal 38’ st Marusso); Neglia (dal 38’ st Damian), Santini (dal 27’ st Guberti) (dal 90′ Cleur), Marotta. A disposizione: Rossi; Crisanto; Brumat, Dossena, D’Ambrosio, Solini, Mahrous, Damian, Guerri, Emmausso. All. M. Mignani.

Arbitro: Maggioni di Lecco

Marcatori: Santini al 31′; Curiale al 44′, Lodi al 67′

Ammoniti: Biagianti (C); Santini (S); Caccavallo (C), Vassallo (S), Bulevardi (S), Bogdan (C), Gerli (S), Iapichino (S), Rondanini (S)

Espulsi: Iapichino (S); Rondanini (S)

ARBITRO Maggioni di Lecco (Lombardo-Mokhtar)

Si è in attesa delle formazioni ufficiali

SI PARTE – E’ arrivato il momento tanto atteso dal Catania. Tra poco i rossazzurri scenderanno in campo per affrontare il Siena nella semifinale di ritorno playoff Serie C. All’andata finì 1-0 per i bianconeri e stasera il Catania deve vincere con due gol di scarto. Questo dice il regolamento della Lega Pro: dalle semifinali il piazzamento finale in campionato non conta più per il passaggio del turno: è stato infatti il sorteggio a decidere chi gioca in casa andata e ritorno. Pertanto stasera in caso di parità di punti e di gol al 90’, ci saranno i supplementari e gli eventuali calci di rigore. Lo stesso vale per la finale.

cibali

Chi lotta può perdere, ma chi non lotta ha già perso, disse Che Guevara. Il Catania oggi ha il dovere di provarci a fare l’impresa. Contro il Siena, nel match che vale il passaggio alla finalissima playoff di Serie C, ai rossazzurri serve carica e cinismo per la “remuntada”. Obbligatorio dare tutto visto che oggi il Cibali sarà pieno di 20 mila tifosi che hanno pagato il biglietto sulla fiducia. Il discrimine tra gestire la normalità e fare la storia, in fondo, passa da notti come queste. Cristiano Lucarelli sa bene come la sfida con il Siena sia più un’occasione che una fotografia del presente. Per questo l’allenatore del Catania vuole cercare la rimonta leggendaria, quella a cui tutti sognano. A partire dai 20.000 di un Massimino tutto esaurito.

COME SI PUO’ BATTERE IL SIENA – Lucarelli è bravo, ha idee chiare e riesce a motivare la squadra. Ha un grande sogno, che si può realizzare soltanto coinvolgendo i giocatori, in modo che si trasformi in una sfida collettiva: speriamo stasera vada così. Soltanto l’organizzazione di gioco e la volontà potrebbero far sognare il Catania. Velocità, ripartenze e movimenti senza palla potrebbero creare problemi a Marotta e compagni, così come il pressing, i raddoppi e il sapere prevenire in fase di non possesso. I rossazzurri si ricordino che il collettivo migliora il singolo e che senza un copione emergono improvvisazione e pressapochismo: siano fiduciosi e convinti e giochino con lo spirito giusto per un’impresa.

SFIDA IN PANCHINA – “I tifosi saranno la nostra arma in più – ha ribadito a tutti i suoi ragazzi in queste ore che precedono il match- l’allenatore del Catania – ma dobbiamo essere noi a trascinarli in questa gara con una grandissima prestazione”. Mignani invece spegne gli entusiasmi ai suoi: “L’unica cosa che non deve succederci è pensare di aver già vinto, di essere già in finale a Pescara– ha ribadito il tecnico del Siena – È ancora tutto da decidere, anche se il risultato del Franchi è buono. Ma finisce lì, stasera al Massimino dovremo giocare come se si ripartisse da uno 0-0, pensando solo al nostro unico obiettivo. Perché poi può succedere di tutto: una giocata, un’espulsione…”

CURIALE – “Deve avere l’atteggiamento da guerriero e non da gattone” ha detto ieri l’ad etneo Pietro Lo Monaco riferendosi a Curiale.  Per il Catania è un giocatore importante, per caratteristiche fisiche e temperamento. Il fatto è che ora non sta benissimo fisicamente. E il nodo è tutto qui: Davis è un po’ sgonfio, ma Lucarelli ha bisogno del solito gigante per dare anche solo un grammo in più di potenza al sogno di impresa.

ARBITRO – Per Catania-Robur Siena è stato designato il signor Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco, a coadiuvarlo gli assistenti Lombardo di Sesto San Giovanni e Mokhtar di Lecco; quarto ufficiale il signor Marchetti di Ostia Lido. Per il fischietto lombardo, si tratta del terzo incrocio con i rossazzuri: la sconfitta contro la Reggina al Granillo, e l’1-1 di Lecce in questa stagione. Al Cibali l’unica direzione con un precedente fortunato per il Catania: 2-0 al Lecce lo scorso campionato. Maggioni ha incrociato solo una volta il Siena: al “Picchi” di Livorno e finì 1-0 per i padroni di casa.

PROBABILI FORMAZIONI –

Così in campo alle 20.30:

CATANIA (3-5-2) 12 Pisseri; 4 Aya, 15 Blondett, 26 Bogdan; 9 Barisic, 10 Lodi, 27 Biagianti, 32 Mazzarani, 8 Porcino; 7 Russotto, 11 Curiale. (22 Martinez, 5 Tedeschi, 13 Semenzato, 15 Marchese, 21 Esposito, 6 Rizzo, 17 Bucolo, 14 Caccavallo, 19 Manneh, 23 Di Grazia, 24 Brodic, 29 Ripa). All. Lucarelli.

SIENA (4-3-1-2) 22 Pane; 4 Rondanini, 26 Sbraga, 2 Panariello, 15 Iapichino; 27 Bulevardi, 16 Gerli, 25 Vassallo; 6 Guberti; 10 Marotta, 20 Neglia. (12 Crisanto, 1 Rossi, 19 Solini, 3 Dossena, 18 Cleur, 5 D’Ambrosio, 13 Mahrous, 8 Guerri, 21 Damian, 17 Cristiani, 7 Emmausso, 9 Santini). All. Mignani.

ARBITRO Maggioni di Lecco (Lombardo-Mokhtar). (andata 0-1)

Diretta testuale del match a partire dalle 20 su Itasportpress

REGOLAMENTO – Dalle semifinali il piazzamento finale in campionato non conta più per il passaggio del turno: è stato infatti il sorteggio a decidere chi gioca in casa andata e ritorno. Pertanto stasera in caso di parità di punti e di gol al 90’, ci saranno i supplementari e gli eventuali calci di rigore. Lo stesso vale per la finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy