“Giustizia sportiva è morta”: tifosi del Catania sabato allo stadio in maglia nera

“Giustizia sportiva è morta”: tifosi del Catania sabato allo stadio in maglia nera

Singolare iniziativa di un gruppo di tifosi rossazzurri in vista della partita di sabato con la Vibonese

di Redazione ITASportPress

Si sentono traditi da tutto e da tutti i tifosi del Catania che hanno sperato fino all’ultimo nel ripescaggio in Serie B. Ma sono giunti una lunga serie di no: il Collegio del Coni era incompetente, per il Tar del Lazio la vicenda doveva tornare in ambito sportivo, il Tribunale federale non può sindacare, ed ecco che la farsa è compiuta. La sentenza di oggi del Tfn per il popolo rossazzurro è stata l’ultima mazzata. Ed è per questo che molti tifosi sabato andranno allo stadio “Massimino” in maglia nera come annunciano in un comunicato pubblicato sulla loro pagina Facebook .

“90 giorni di attesa, 90 lunghissimi giorni di inutile attesa per arrivare ad un epilogo tristemente già preannunciato e scontato: il Tribunale Nazionale Federale, organo della stessa FIGC, ha dichiarato lecito il comportamento del commissario Fabbricini quando con la sua unica firma ha dato il via libera allo scempio della B a 19 compiendo il “delitto perfetto” con la complicità delle istituzioni che hanno solo saputo parlare ma mai agire e adesso ci faremo questa Serie C con buona pace di tutti, tranne si spera dei legali e della stessa società del Catania che speriamo possa ottenere fino all’ultimo centesimo di risarcimento per questo grave gravissimo danno subito.
In quanto a noi va bene ritornare a giocare ma farlo alzando la voce e per questo vi invitiamo tutti i fratelli rossazzurri ad andare alla stadio nel prossimo turno di campionato contro la Vibonese Sabato 6 Ottobre alle ore 18:30, indossando una maglia di colore nero affinchè il colpo d’occhio che si verrà a creare dia l’effetto che speriamo, quello che sia la gente di Catania a dare il triste annuncio che la “Giustizia sportiva in Italia è definitivamente MORTA!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy